4. Quarto consiglio comunale (30/06/2008)

Ore 18:40 cominciamo

Poco pubblico.

Mancano 2 consiglieri: Lucio Cordioli e…

Faccioli: comunica sulla questione della discarica di Caluri con la novita’ della relazione allegata al VIA arrivata dalla Regione e richiesta di rinvio.

Martari: posizione politica relativamente alla disponibilita’ alla delibera per la variante al PAQUE per bloccare le cave/discariche.

Faccincani: nel prossimo consiglio comunale arrivera’ il lavoro delle commissioni compententi

Faccioli: patto del Piave: e’ in corso in sede ANCI un incontro per arrivare alla bozza comune. Nei prossimi giorni ci sara’ una riunione con tutti i sindaci veronesi per arrivare entro il 15 luglio al documento da portare a Roma la proposta.

Zanolli: il consiglio comunale di Padova ha votato un mandato al sindaco per operare sul tavolo di discussione per la proposta al governo. Ribadite la validita’ della proposta.

Punto 2. Interellanza minotanza du polo scolastico

Martari: la Provincia ha un ruolo importante per l’evoluzione dle progetto del Polo scolastico villafranchese.

Situazione difficile per il Medi: e’ una situazione di emergenza. Si era deciso di renderei idonee strutture casa di riposo. Non si ha notizie della commissione che si doveva prendere in carico di questo progetto.

Problema delle palestre. arlato con l’assessore allo sport Dall’Oca sulla palestra dello Stefani.

Interpellanza: quale ruolo della Provincia? Stanziamento di 8 mesi fa non ha ancora prodotto nulla.

Niko Cordioli: parla come consigliere provinciale. Fa polemica sul fatto che la minoranza si appella alla Proncia quando ne chiede l’abolizione [ma cosa c’entra? mah – ndr].

Ricorda impegno profuso da lui e Faccioli per le cose gia’ realizzate.

Emergenza abitativa: la settimana scorsa c’e’ stato un incontro con il sindaco per definire come sviluppare il polo scolastico.

Acquisto container da parte della provincia (200.000 euro) per il Medi, e 20.000 euro trovati da Faccioli per recupero spazi in casa riposo per il Medi.

Non vedo coerenza tra minoranze a Vilalfranca e in Provincia: Paolo Tovo ha votato con la maggioranza le iniziative in Provincia, apprezzandone i contenuti.

Chiede alla minoranza rispetto per la gente:l’anno prossimo la gente dovra’ decidere sull’operato della provincia.

Martari: conferma la validita’ di quelle iniziative in Provincia, ma adesso cosa succede? non se ne vedono gli effetti! Quindi non c’e’ critica su quelle scelte,ma sull’attuazione. QUale linea programmatica del sindaco sul polo scolastico?

Faccioli: Il comune di Villafranca non ha nessun fascicolo aperto sul Polo Scolastico. Non e’ stato firmato nulla perche’ la precedente amministrazione e’ caduta. nessun tecnico puo’ firmare perche’ l’accordo di programma c’era la necessita’ della delega dal sindaco e assessore.

La Provincia e’ andata avanti lavorando anche con la presenza del commissario. Siamo al preliminare, che al sindaco non e’ piaciuto.

Apprezzamento sul lavoro della precedente amministrazione sul campus quindi con la possibilita’ di usare in maniera flessibile le strutture tra gli istituti utilizzando l’area dell’ex tiro a segno.

Nei prossimi giorni ci sara’ una delibera di giunta per definire l’indirizzo e quindi mandare in Provincia.

Con questi documenti andiamo a disegnare il nuovo polo scolastico.

Se ci sara’ necessita’ di nuovi finanziamenti andremo a stralci per completare l’opera.

Richiamo al preside del medi: USL e casa di riposo. Il presidente della casa di riposo disse che (settembre 2007) il distretto si stava spostando e quindi gli spazi si stavano liberando.

Nessun atto formale per questa operazione alla casa di riposo da parte della giunta e nenanche alla provincia.

In Provincia messi i 20.000 euro comunque per poter affittare gli spazi, ma c’e’ il problema della messa a norma per i bambini.

Possibile accordi di programma tra comune di verona e Provincia per uso gratuito dello stabile che mettera’ a posto a sue spese (Provincia) gli spazi.

C’e’ uno stato di degrado da sanare.

Oggi lo stabile e’ libero e la convenzione ‘ pronta a giorni.

Quindi non piace la polemica sterile e strumentale dell’interrogazione.

Lucio Cordioli (e’ arrivato): rimarca il passaggio nell’interrogazione che definisce inutile l’ente Provincia. Buon lavoro fatto dall’amministrazione Faccincani con la provincia.

InVito al sindaco di spingere per avere indietro il Medi dalla provincia entro il 2010 per poter allargare anche le medie.

Abbiamo il liceo classico che quest’anno e’ arrivato alla maturita’ e questo lo si e’ ottenuto con la Provincia. Spingere per fare di piu’ e ottenere l’amplimaneto entro l’anno prossimo! In attesa del nuov polo scolastico.

Faccioli: l’anno prossimo tornera’ a disposizione il Marconi.

Quindi si potra’ fare comunque l’ampliamento delle medie.

Zanolli: dispiace che il sindaco continui ad uscire e rientrare… (entra faccioli a dire che sta ascoltando… mah)

La Provincia ha avuto spesso un comportamento ostile nei confronti dello sviluppo delle strutture scolastiche a Villafranca. L’interpellanza utile a mantenere alta l’attenzione sulla questione. Per procedere si poteve procedere anche con il commissario.

Faccioli interrompe prche’ non trova le carte!

Zanolli: interrompo l’intervento per la mancanza di educazione e l’impossibilita’ di procedere civilmente.

Terilli: auspica il rientro del sindaco per poter ripristinare il valore del dibattito del consiglio comunale.

Invito a continuare l’intervento. Lasciamo perdere utilita’ delle province: enti utili se danno delle risposte al territorio.

Cerchiamo di fare programmazione! E’ 15 anni che si parla di interventi, ma non si arriva mai alla fine degli interventi in tempo. L’offerta culturale delle nostre scule e’ buona e viene riconosciuta dalle famiglie. Bisogna continuare ad investire!

Parliamo di campus: modello italiano o anglosassone? Se anglosassone serve tanto verde! Auspico che sia questa la visione! ma serve tanto impegno e discussione civile. Spero ci sia programmazione per una prospettiva di crescita di studenti, o stiamo navigando a vista?

Punto 3. Approvazione rendiconto esercizio finanziario 2007

Assessore Maraia: avanzo di 434.000 euro

Tutto l’avanzo potrebbe essere speso per estinguere mutui o fare nuovi finanziamenti, mentre per la spesa corrente possiamo spendere solo il non vincolato (21.000 euro in conto capitale).

Presidente collegio revisore dei conti Carlini: relazione.

Superate le verifiche sui limite di spesa previsti dal patto di stabilita’.

Si esprime parere favorevole all’approvazione del rendiconto.

Tovo: quando c’e’ un avanzo si dovrebbe essere contenti,ma la valutazione e’ da fare rispetto alla programmazione. Quindi il risparmio e’ per opere previste ma non eseguite per il commissariamento? E quindi se abbiamo avanzo, come mai il commissario ha previsto l’addizionale irpef?

Vista alta la cifra dei residui passivi: sono legati a quelche opera andata a compimento?

Beghelli: rimanda decisione al consigli…. (???)

Lucio Cordioli: fa gli auguri ci compleanno a Terilli e Faccioli (applausi)

Critiche al bilancio Zanolli: spesi male soldi pubblici (giornalino per 30.000 euro), quindi se il sindaco chiede di approvare faccio ragion di stato .

Siamo chiamati a dare un voto tecnico ma non di approvazione a come sono stati spesi i soldi in quel bilancio. Aspetto indicazioni dal sindaco.

Ragionier Dal Gal: avanzo amministrazione arriva da economie nell’esercizio,quindi non e’ in relazione a mancata realizzazione di opere che comunque erano previste con eventuali finanziamenti.

Quindi risparmio nella gestione corrente. 117.000 arrivano da buona gestione. Meno residui passivi per 25milioni di euro.

Addizionale: da previsioni di spesa nel 2008 si manifestano aumenti di spesa per nuovo ammortamento di opere del 2006 (500.000 euro).

Aumenti per muutuoi a tasso variabile e boc variabili (contratti di due anni fa).

Spese per contratto di lavoro e gestione del patrimonio, illuminazione, riscaldamento.

Zanolli: rrisparmio di spesa di 500.000 euro, uindi in contraddizione con quanto dello dal Lucio. Risparmio di costi assorbito quasi tutto dallo smaltimento dei rifiuti! La situazione e’ urgente! Servono scelte politiche forti sui rifiuti!

Terilli: non ho bisogno che mi chieda il sindaco di approvare: va approvato per buon senso. Auspico che sul bilancio (vero atto politico) si trovino punti di contatto con la minoranza, per emendamenti condivisi.

Problema rifiuti molto importante: passare definitivamente il passaggio al porta a porta e guardare in regione come si puo’ fare business nel settore. Non serve andare in Germania per vedere esempi.

Non vedo progetti presentati in regione sull’argomento.

Voto favorevole sulla delibera per atto dovuto.

Dal Maso: Bilancio gestito per 8 mesi e poi 4 mesi dal commissario… non fantastico ma buon bilancio che lascia alla nuova amministrazione un avanzo. Al Lucio: i soldi spesi per la cultura non sono mai sperperati.

Dalfini: favorevole alla delibera. Buona cosa aver avuto dal centrosinistra dei soldi perche’ sono decaduti, ma potrebbero essere stati di piu’.

Tovo: idea contabile che avanza di bilancio si buona cosa non si collega con una buona amministrazione. Ma allora addizionale irpef a cosa serve? per quale amminsitrazione.

Ottombina: voto a favore per dovere civico, ma scelta solamente tecnica. Netto dissenso su scelte precedenti su spesa corrente , su societa’ partecipate (Morenica, GSI).

Voto: unanimita’

Punto 4: variazione al bilancio di previsione 2008.

Maraia: variazione modesta 200.000 euro. Discusso in commisione billancio.

Nuovo stanziamento 75.000 per validazione opere approvate del PIRUEA firmata dal commissario.

Ci sono poi da coprire le sentenze dove il comune e’ soccombente. Spese per nuovi lavori in biblioteca (parete di vetro per controllo accessi).

Dal Maso: non capita la spesa di 75.000 euro. Questa commissione di validazione e’ un obbligo di legge o una scelta dell’amminsitrazione.

Maraia: dai pareri legali e dalla regione veneto sembra che la commissione sia obbligatoria. E’ una interpretazione che diamo.

Martari: primo atto che incide in positivo da parte di questa amminsitrazione. Impatto modesto. Stupisce.

Commissione e’ coattiva e quindi subiamo, ma allora quale e’ il parametro del valore di 75.000 euro?

Inciriosisce nella delibera leggere l’intepretazione sul regime finanziario economico che e’ possibile dotare al sindaco e alla giunta sui gettoni di presenza… dalla finanziaria.

C’e’ o no la possibilita’ alla giunta di modificare i propri emuluimenti? Esiste retroattivita’ rispetto al testo d legge?

(entra ora l’assessore Adami – 20:00)

Dott. Botta: quando il privato esegue opere pubblica deve sottostare alla gara pubblica quindi si applica tutta la normativa su contratti pubblici. Ci sono state delle sentenze che sono andate a ribadire questa interpretazione.

Il valore e’ determinato in % sul valore delle opere e da dati di mercato.

Zanolli: quinid questa amministrazione va avanti con i PIRUEA, gusta?

Faccioli: andiamo avanti ma valutiamo l’apporto al pubblico.

Zanolli: Invito quindi lucio cordioli ad entrare nel club del poc (?), visto che adesso l’amministrane ha cambiato idea rispetto al campagne elettorale!

Ma e’ una spesa inultile: basta un collaudatore, come per la biblioteca. Perche’ non usare il nostro ufficio tecnico? Cifra esorbitante.

Prima variazione servirebbe una conoscenza delle linee programmatiche, che ancora non conosciamo.

Nel primo consiglio abbiamo convenuto che entro 30 giorni se l’USL non dava l’ambulanza la pagava il comune. Come siamo messi?

Se si va in gara qui i PIRUEA non si veranno piu’.

Faccioli: tutti i comuni veneti stanno facendo questo. Solo due sono convenzionati.

Lucio Cordioli: mi riferivo alla possibilita’ con i piani di recupero di evitare questa sottrazione di verde pubblico della giunta zanolli “palazzinara” (TESTUALE)

Terilli: grazie degli auguri del Lucio

Invito martari a non far polemica nei confronti del lavoro dei nostri funzionari con i looro stipendi rispetto a certi dirigenti.

Se uno fa l’amministratore a Villfranca ci rimette a livello personale e economico: non c’e’ riconoscenza economica alla responsabilita’. Quindi l’adeguamentod el 10% per la giunta e’ poca cosa. L’unico che non se ne e’ accorto e’ il sito internet di Villafranca: chiedo al sindaco di rinnovare il portale per aiutare i giovani a rapportarsi alla loro amministrazione (FINALMENTE!!!!).

Dal Maso: rimangono perplessita’ su quei 75.000 euro. I nostri uffici sono in grado di lavorare. ci asteniamo (prima eravamo contrari).

Votazione:
14 favorevoli, 5 astenuti

Punto 5: debito per sentenza TAR contro il comune. Abbiamo da pagare bei soldini. Voto unanime alla delibera

Punto 6: altra vertenza (sartori movimento terra) qui paghiamo ancora. Unanimita’

Punto: deroga per rilascio permesso a costruire ascensore dalle canossiane

Faccioli: richiesto ascensore nella struttura, serve passaggio in cosniglio. atto dovuto. bando affisso per 60 giorni. server urgentemente delibera per farei lavori prima dell’inizio delle scuole. Voto unanime.

Chiusa la seduta.

Ore 20:30.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: