Posts Tagged ‘Informazione’

Rimanete aggiornati, usate gli RSS

30 maggio, 2010

Mi accorgo sempre di più, che abbiamo delle potenzialità incredibili su internet, ma molto spesso non le conosciamo, perciò questo post lo dedico allo strumento che trovo più utile per informarmi, il feed RSS e l’aggregatore di feed. Cercherò di spiegarvi nelle righe sottostanti come si usano in maniera semplice e poco tecnica.

Un feed RSS per capirsi è come un indice di un libro, si legge per sapere di cosa trattano i capitoli e in quale pagina si trovano. Nel caso di un sito invece non è altro che l’indice dei titoli dei nuovi articoli che vengono pubblicati e l’indirizzo della pagina internet a loro assegnata.

Se navighiamo spesso per informarci, prima o poi riscontriamo il problema di avere tanti indirizzi di siti che riguardiamo spesso, perdendo un sacco di tempo.

Ci viene cosi in aiuto l’aggregatore di feed (nel mio caso Google Reader), che non fa altro che mostrarci in un’unica finestra, i titoli dei nuovi articoli che vengono pubblicati.

Volevo farvi notare che non tutti i siti dispongono di questa funzione e in genere quando presente viene visualizzata con un icona simile a questa:

Villafranca 5 stelle (Questo bottone per esempio è l’indice degli articoli del nostro blog che se notate abbiamo messo in testa con la scritta “Feed dei nuovi post”.

Se nel sito di vostro interesse è presente questa icona, allora basterà cliccarci sopra, copiare l’indirizzo della pagina del feed e incollarlo nel lettore di feed, per tenere traccia di tutti i nuovi articoli che vengono pubblicati.

Se poi scorrendo fra i vari titoli si trova qualcosa di interessante, basterà premere sul titolo per collegarsi subito con l’intero articolo.

Ogni feed può essere organizzato per macro cartelle contenti  il tema di raggruppamento.

vi lascio i link dei nostri feed:

Verona 5 stelle

Meetup “Amici di Beppe Grillo di Villafranca”

Povegliano a tutto gas

e aggiungo come sempre, buona informazione.

Simone Bernabè

Serata con Eugenio Benetazzo: Scenario macroeconomico della nostra epoca

3 febbraio, 2009

[AGGIORNAMENTO 25/04/2009]


4 MAGGIO 2009 ORE 20:30

Crisi economica & Territorio, la svolta di “Verona Provincia Virtuosa”

OSPITI

EUGENIO BENETAZZO

E

MARCO BOSCHINI
(ASSOCIAZIONE COMUNI VIRTUOSI)

SALA LUCCHI (ZONA STADIO) A VERONA

NEI PROSSIMI GIORNI MAGGIORI INFORMAZIONI SUL BLOG

—————————————————————–

AGGIORNAMENTO (12/02/2009): GRAZIE! Una emozione che continua ancora oggi. Nel pomeriggio il video della serata online sul blog. Le prime foto della serata già online.

AGGIORNAMENTO (11/02/2009): il dott.Maggiolaro ha avuto un impedimento dell’ultimo minuto. Parteciperà alla serata al sul posto il dott. Riccardo Milano.

AGGIORNAMENTO (06/02/2009): Domenica mattina (8 gennaio) saremo in piazza a Villafranca (vicino al Duomo) per pubblicizzare la serata. Venite a trovarci!

Cosa sta accedendo al nostro mondo occidentale? Un mondo basato sul teorema della crescita infinita, dei “soldi di carta“, delle improvvise fortune basate sulla speculazione finanziaria (ricordate la “bolla di internet“?), delle grandi operazioni di acquisto di società importanti fatte senza soldi veri (limitiamoci a citare il piu’ eclatante: Telecom).

Da qualche mese questo mondo non esiste più: il sistema è collassato, trascinando in una crisi senza precedenti l’intero pianeta. Una crisi profetizzata da tempo da analisti finanziari indipendenti come Eugenio Benetazzo. Una crisi che sta colpendo progressivamente anche l’Italia e noi cittadini. Una crisi che deve diventare una opportunità per ripensare il nostro modello di sviluppo, rendendolo più vicino a concetti come sostenibilità, solidarietà, equità.

Mercoledì 11 febbraio 2009 (ore 20:30), nell’aula magna dell’Istituto Anti di Villafranca,  abbiamo organizzato una serata con Eugenio Benetazzo per capire come sta evolvendo il quadro economico complessivo, per capire come il mondo sta affrontando la crisi e l’efficacia delle azioni che si stanno mettendo in campo le istituzioni finanziarie e politiche.

Ma soprattutto cercheremo di capire cosa possiamo fare noi cittadini: Daniele De Maestro ci aiuterà a comprendere i difficili strumenti finanziari che anche il nostro Comune ha adottato (i prodotto derivati), mentre Mauro Meggiolario ci spiegherà come gli istituti bancari stanno operando in questi mesi.

Invitiamo tutti i cittadini veronesi e tutti gli amministratori a partecipare alla serata. Vi aspettiamo (anche su FaceBook).

Carlo Reggiani

PS: in preparazione dell’incontro, segnaliamo il post di beppe Grillo di oggi e, sulla questione “prodotti derivati”, questo articolo su Il Sole 24 Ore.

L’informazione è importante, quella giusta và cercata.

30 gennaio, 2009

Sapete perchè l’Italia andrà sempre peggio? Perchè manca l’informazione dei media.

Finchè la maggioranza degli Italiani sarà davanti solo a tv e giornali, non capirà mai cosa succede veramente. La manifestazione di mercoledì in piazza Farnese a Roma era incentrata sui familiari delle vittime della mafia, sul ricordo anche di tante persone che sono morte per cambiare in meglio il nostro paese. L’obiettivo era difendere la nostra costituzione, non dimenticare la parte buona del nostro passato. Vogliamo difendere la magistratura che deve essere autonoma dalla politica, diamo appoggio a quei magistrati come Apicella, De Magistris e Forleo che hanno fatto e vogliono continuare a fare in maniera corretta il loro lavoro, anche se continuamente osteggiati dalla politica. Noi come gruppo rappresentante di Villafranca eravamo presenti, vogliamo che le intercettazioni continuino perchè sono uno strumento indispensabile e non ci vengano a far ridere con discorsi sulla privacy, che sono solo appigli per poter fare sotto banco giochi politici collusi e criminali. Il silenzio è mafioso, il silenzio può uccidere e anche se il tritolo non è più di moda, oggi si uccide isolando, emarginando, trasferendo, nascondendo. Dobbiamo pretendere di conoscere la verità! Svegliamoci dal sonno profondo in cui siamo caduti! Ma la verità non è bella pronta e confezionata: possiamo capire qualcosa solo se ci sforziamo di ascoltare da più fonti possibili, ma se non date spazio nella vostra informazione anche alla rete, resterete sempre con qualcosa di filtrato e di parte.

Cercate voi stessi cosa è uscito di tutto questo oggi sui giornali: i giornali si sono persi con Di Pietro e lo striscione confiscato, riportando notizie di insulti al Presidente, denigrando l’iniziativa come demagogica e populista operata da famigerati grillini, travaglini e dipietrini! Per poi non scrivere nenache una parola sui veri contenuti e valori che sono stati trasmessi in questa giornata.

Simone Bernabè

Un autodromo nel veronese… che c’entra?

15 gennaio, 2009

locandina_16_gennaio_2009_autodromo

Sono stato contattato da Fabrizio Pigozzi dell’associazione “Progetto Verona” per partecipare in qualità di relatore alla serata organizzata per venerdi’ 16 gennaio 2009 (ore 20:45) a Verona (Sala Civica della terza circoscrizione in Via Brunelleschi 12 a Verona) sul tema “Un autodromo nel veronese…  Che c’entra?“.

Alla serata parteciperò insieme a  Cesare Nicolis (capogruppo di minoranza nel comune di Vigasio) e Averardo Amadio (WWF), con la moderazione di Mauro Tedeschi.

La mia partecipazione (a nome del gruppo “Amici di Beppe Grillo di Villafranca“) avrà il compito di raccontare come dei cittadini possano fare informazione su tematiche cosi’ importanti ma soprattutto con cosi’ grandi interessi economici in ballo.

Nel caso specifico dell’Autodromo ci stiamo interrogando se con questi enormi interventi privati sul territorio (il valore economico dell’opera e’ di 1.5 miliardi di euro, terza opera in Veneto dopo il Mose e la variante di Mestre) si stiano davvero perseguendo gli interessi dei cittadini o quelli di altri interlocutori/lobby economiche.

Ma soprattutto cercheremo di analizzare quale ruolo sta avendo la politica (locale e regionale) nel decidere e sponsorizzare questo progetto e con quale rapporto con i cittadini.

Vi aspettiamo!

Carlo Reggiani

L’informazione del cittadino.

7 gennaio, 2009

Aggiornamento 08/01/2008 io volevo gia farlo ma a questo punto visto che  il Beppe ha fatto anche un post in merito lo propongo a tutti:

DISDICIAMO IL CANONE RAI.

Apro questo nuovo 2009 nell’insegna dell’informazione: mai come in questo nuovo anno sto vivendo dei significativi cambiamenti nel mio modo di vivere l’informazione. Non vi accorgete di quanta notizia spazzatura abbiamo in tv? Quanti programmi e telegiornali seri ci sono rimasti? A volte la speranza di sapere qualcosa si trasforma nella cruda realtà di non aver capito niente e molto spesso percepiamo passivi le informazioni senza un minimo di critica e di selezione. Giornali e tv ci hanno abituati a prenderci le notizie belle e pronte, ma molto spesso all’interno di esse vi è la fretta della pubblicazione e la superficialità del giornalista. Cosa abbiamo ancora di buoni programmi in televisione? cosa c’e’ di vero in quel che si dice? viene detto tutto o solo una parte? Forse questo può scoprirlo solo chi vuole dedicare un po’ di tempo a informarsi meglio. La nostra città ha bisogno oggi più che mai di cittadini che sappiano cogliere la buona informazione e di giornalisti che si dedichino con professionalità e senso del dovere nel proprio lavoro. Le scelte che si faranno domani andando a votare sono influenzate dalla nostra informazione, che molto spesso viene pilotata dai media. Quanti conoscono Paolo Barnard? sicuramente tutti conoscono Milena Gabanelli o almeno quasi tutti, aspetto un vostro commento per sapere cosa ne pensate di lui? specie in tema con l’attuale guerra che si sta facendo sulla striscia di Gaza, ma se cercate bene scoprirete anche delle belle cose (per modo di dire) sulla trasmissione per cui lavorava. Anche nel giornalismo almeno in quello delle testate più grandi il presidente è sempre il più conosciuto. Anche l’informazione sta facendo la sua grande evoluzione, i soldi a disposizione dei giornali nonostante le sovvenzioni dello stato sono sempre meno e cosi ormai i dipendenti dei giornali scarseggiano e anche qui compaiono i precari, li chiamano “freelancer” lavorano in proprio, fanno i loro articoli e se ne assumono la responsabilità. Oggi vorrei spezzare una lancia per loro, perchè se oggi l’informazione è serva del potere, lo dobbiamo anche al fatto che queste persone, non hanno alcun appoggio sulle facili diffide e querele che scattano quando si vanno a toccare i grandi interessi. Una buona notizia ce l’abbiamo però: chi si informa sta passando piano a piano sempre di più su internet, come pure i giornali e la tv. Riusciremo allora a vedere più democrazia? riusciremo ad avere maggiore e migliore informazione? di una cosa sono convinto la nostra città e il nostro paese dipendono e sono anche una conseguenza del nostro operato.

Simone Bernabè.

L’Informazione passa per Caselle di Sommacampagna

18 settembre, 2008

‘Associazione Briganti di Sherwood, il Gruppo culturale Passepartout di Sona, la Libreria Castioni Sergio
in collaborazione con il Comune di Sommacampagna hanno organizzato il giorno 17 Settebre alle ore 20:45 l’incontro con:
MARCO TRAVAGLIO


Giornalista, Scrittore che presenta il suo ultimo libro Il Bavaglio scritto con Peter Gomez e Marco Lillo Il diritto all’informazione non è dei giornalisti ma dei cittadini introduce Guariente Guarienti.

Sotto il video della serata in tre parti:

presto gli altri spezzoni, buona visione.

Ringraziamo per le riprese Vallan Sara.

Spegnamo la tv accendiamo l’informazione.

14 settembre, 2008

Le grandi società, le multinazionali rapiscono la nostra mente, la politica è diventata detassare gli straordinari per lavorare sempre di più, non deve più esserci tempo per pensare, la gente arriva a casa dal lavoro stanca, accende la televisione e si diverte spensierata, non ha bisogno di altro. Quello che devi comprare al supermercato te lo dice un’allegra filastrocca facile da imparare, immagini ed effetti speciali fanno il resto. Nessuna rete senza pubblicità neanche la pubblica pagata con i nostri soldi. Per vedere qualche trasmissione alternativa, devi abbonarti a Sky o al digitale terrestre e spendere i tuoi bei soldi mensili, anche se nonostante ciò ti ritrovi comunque la pubblicità. E’ la televisione che comanda la tua mente, ma ti viene detto che sei tu che hai in mano il telecomando. Fino a poco tempo fa anche io ero prigioniero, schiavo in questo meccanismo. Ma ho avuto la fortuna di incontrare due cose: una famiglia con due bambini, che mi hanno occupato cosi tanto di quel tempo, che non sono piu riuscito a vedere la tv, e il blog di Beppe Grillo da leggere, la scintilla attraverso il quale ho riiniziato a farmi qualche domanda, la risposta l’ho cercata assieme a tanta gente come me. Abbiamo formato un bellissimo gruppo di cittadini gli “Amici di Beppe Grillo di Villafranca” che si interessano della loro città, che vogliono vivere consapevoli di ciò che accade sul loro territorio e che vogliono ricreare un dialogo con i loro dipendenti. Cittadini riprendetevi il vostro spazio e la vostra voce partecipate ai consigli comunali (se non potete fisicamente attraverso il nostro blog), selezionate le giuste informazioni su internet che sta diventando il futuro dell’informazione, condividetele con gli altri, solo cosi Villafranca di Verona può diventare un comune a 5 stelle, noi lo vogliamo ma serve il contributo di tutti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: