Lettera ai cittadini

by

L’associazione Il Ricco di Dossobuono ci scrive: scrive ai cittadini di Villafranca, scrive a suoi neo-amministratori.

Le operazioni post-elettorali sono iniziate: il casello autostradale di Dossobuono si farà: i soldi già ci sono e ce li mette la Brennero A22 (come deliberato dal cda della società concessionaria qualche giorno fa).

La metropolitana di superficie? Forse si farà (qui i soldi non sono così sicuri) ma dovremo aspettare l’autodromo, come se il nostro territorio non fosse già arrivato alla saturazione delle infrastrutture già oggi.

Entro il 27 maggio ci sarà il secondo consiglio comunale di Villafranca: attendiamo di conoscere i progetti della giunta Faccioli. A partire da Dossobuono.

Appuntamento in consiglio.

Al Sindaco del Comune di Villafranca di Verona

A tutti gli Assessori .

Alle Forze politiche di Maggioranza

e di Opposizione del Consiglio Comunale

Al Comando della Polizia Municipale

Alle Associazioni , Ai Cittadini.

Boci in Bici 2008 – DOSSOBUONO 11 maggio

Per una mobilità sostenibile Per la libertà di muoversi con dolcezza

A conclusione della nostra iniziativa di Domenica che ha visto la festosa partecipazione di numerosi cittadini del nostro paese, vogliamo portare alla vostra conoscenza alcune riflessioni e proposte.

Da più parti ormai si riconosce che è il traffico dei veicoli a motore che ogni anno fa aumentare l’inquinamento dell’aria che respiriamo, e crea problemi alla salute di molte persone

Il mito della libertà di movimento e della velocità che ci è stato inculcato e favorito da scelte economiche e politiche crea intasamento delle strade, incidenti e…. blocco della mobilità !!!.

L’attuale sistema dei trasporti comincia a gravare in modo notevole anche sulle tasche dei cittadini visto l’aumento del prezzo dei carburanti legato anche all’esaurimento dei giacimenti di petrolio

Gli interventi da compiere per la mobilità delle persone e delle merci, per limitare i danni che i veicoli a motore provocano, devono essere drastici, ma risultano necessari per la nostra salute, per la nostra economia e per le tasche di tutti e non devono essere vissuti come inutili imposizioni .

Dossobuono è passato in pochi anni da paese di campagna a periferia della città; spesso le nostre strade sono più intasate di quelle cittadine e la qualità dell’aria che respiriamo è pessima.

E’ evidente che la vicinanza all’Aeroporto, al Quadrante Europa e all’incrocio di due autostrade non ci hanno favorito .

Le progettate terza corsia della Brennero e la nuova uscita autostradale per l’Aeroporto non potranno che aggravare questa situazione e speriamo almeno che i progetti possano essere visionati e discussi dalla popolazione visto che ci riguardano da vicino.

Le nostre idee per salvaguardare i nostri polmoni e per il diritto a muoverci con dolcezza

– Monitoraggio costante della qualità dell’aria con la comunicazione dei dati alla popolazione

– Per limitare il traffico che passa dal nostro paese, nei pressi di Madonna di Dossobuono, sulla tangenziale, va realizzato uno svincolo per l’Aeroporto e la futura Grezzanella senza dover raggiungere Verona Nord .

-Serve un collegamento diretto dalla tangenziale alla zona artigianale tra Paluani e Famila in modo da impedire che il traffico merci passi in via Paolo Bembo che deve diventare una strada interna al paese dotata di pista ciclabile.

-Su entrambi i lati dell’Autostrada del Brennero, da Dossobuono fino alla fine del paese di Alpo e lungo il perimetro dell’Aeroporto vanno installate barriere protettive e consitenti alberature per ripararci dall’inquinamento dell’aria e acustico da essi provocato. Le suddette barriere sono indispensabili anche lungo le tangenziali e a nord per contenere l’ Autostrada Serenissima.

-Va impedita la costruzione di nuovi parcheggi nel nostro territorio soprattutto se vicini ai centri abitati perché sono attrattori di traffico . Le attuali disponibilità sono più che sufficienti e le aree destinate a servizi vicine all’Aeroporto e alla Autostrada vanno mantenute a verde agricolo o trasformate in boschi di pianura.

-Per la mobilità delle persone e delle merci bisogna privilegiare i trasporti pubblici anche con convenzioni con le aziende di trasporto .

-La linea ferroviaria Verona – Mantova può essere trasformata in metropolitana .Pensate che valida alternativa all’uso della macchina. E se passasse all’Aeroporto renderebbe inutile anche il “famoso”casello di uscita dell’Autostrada.

Servono nuovi cartelli lungo Viale Europa e via Stazione per far spegnere i motori quando il passaggio a livello della ferrovia è chiuso e controlli della Polizia Municipale

– E’ necessario ridurre la velocità dei veicoli che transitano in paese, con dossi, rotonde, semafori intelligenti , isole pedonali, restringimenti alle carreggiate per far posto alle bici e ai pedoni .

-alcune strade vanno modificate a senso unico( es. via Vertua) in altre, particolarmente ampie si può ridurre la carreggiata per far posto a piste ciclabili e /o pedonali ( es .via S.Luca , via Mantovana, via D. Nicola Mazza, via Nogare, via Valle).

Chi si sposta a piedi o in bici deve essere protetto e privilegiato poiché aiuta l’ambiente , non intossica le altre persone, favorisce la socialità e si mantiene in buona salute non gravando sui costi della sanità pubblica.

Servono percorsi campestri pedonali e ciclabili per il tempo libero, per abbellire il territorio e come valida alternativa per chi intende usare la bici o i piedi per i propri spostamenti

Vedremo nel 2008 l’inaugurazione della ciclabile Dossobuono – Alpo che chiediamo da anni?

Ci candidiamo a procurare la forbice per il taglio del nastro

Proposte per altre ciclabili-pedonali

Ciclabile verso Calzoni

Ciclabile verso Villafranca partendo da via Valle sull’ex canale del Conagro a lato della ferrovia, da acquisire ad uso pubblico.

La linea ferroviaria dismessa Dossobuono -Rovigo in assenza di progetti per trasformarla in metropolitana potrebbe diventare una pista ciclabile fino a Isola Della Scala. Da subito, a lato della ferrovia si potrebbe attrezzare un percorso pedonale per passeggiate, fino ad Alpo.

Ringraziando per l’attenzione accordataci

Porgiamo cordiali e distinti saluti

Dossobuono 13 Maggio 2008

Annunci

Tag: , , , ,

2 Risposte to “Lettera ai cittadini”

  1. Elìa Says:

    Purtropppo, noto che di ILLUSI non ci sono solo io.

    Le stesse battaglie, gli stessi scritti si ripetono senza risultati: in sostanza la cittadinanza ha eletto i SOLITI NOTI e NON CAMBIA NULLA!!

    Cosa dire: sperare ancora? o sancire che resta sempre una GRANDE ILLUSIONE di cambiamento e una comunità INCAPACE DI FUTURO.

    Forza e coraggio, ma ci vuol ben altro….
    Elìa

  2. Tractari Says:

    Apreciez modul tau de a prezenta informatiile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: