Posts Tagged ‘sostenibilità’

Alla difesa dei beni comuni con “La valle che vorrei 3”

1 marzo, 2014

Vi propongo questa bellissima serata, attraverso la quale possiamo imparare a capire come mangiare con la bocca ma anche con la testa.

E’ un piacere sentire parlare produttori che hanno messo nel loro lavoro la passione, l’amore per la terra, per l’ambiente e per i beni comuni.

Sono sicuro che ogni consumatore che la vedrà ne uscirà arricchito personalmente, l’atto di comprare è un atto politico vuol dire incentivare qualcosa, appoggiare un modo di produrre, aderire ad un progetto che non è solo fine a riempirsi lo stomaco. 

organizzata da: Gianluca Godi del gruppo “Pescantina Comune Virtuoso” che ringrazio.

moderatrice: Eliana Rapisarda di VeronaGreen.it

Relatori:

Maurizio Gritta: presidente della cooperativa agricola IRIS BIO Il progetto del nuovo pastificio a Casteldidone e strutture sociali Costruzioni ecologiche e innovative a consumo zero. Progetto Mutualità.

Marcello Volanti: veterinario progetto pecora Brogna: “La pecora torna in Lessinia” Agricoltura/Allevamento sostenibile contro lo spopolamento della Lessinia

Antonio Nicolini: Intergas Verona progetto filiera corta del grano.

Giampietro Masella: bioagriturismo Thirta esperienza orti collettivi, apiario sociale.

Giovanni Beghini e Vittorio Betteloni: Associazione Terraviva monocultura pesticidi e salute “Impatto si questa agricoltura sull’ambiente e sulla salute” “Esperienze pratiche dal basso”

Corso “Smonta & Rimonta”: l’informatica sostenibile e solidale

22 febbraio, 2010

I nostri Personal Computer sono costretti a diventare “obsoleti” sempre più velocemente a causa del frenetico rincorrersi di vere o presunte “novità” hardware e software e dei prezzi di acquisto del nuovo sempre più bassi.

Ma che fine fanno i nostri rifiuti tecnologici prematuri?

Secono il rapporto globale di GreenpeaceToxic Tech : non nel nostro cortile del 2008, un ammasso di materiali tossici e plastiche dismesse transita per la gran parte in circuiti poco noti o del tutto sconosciuti, e spesso finisce nei paesi in via di sviluppo, che talvolta ne accettano l’importazione per disperazione o perchè non hanno gli strumenti per impedirla. Persino l’Unione Europea, che ha varato regole più severe di altre aree del mondo, nei fatti non sa che fine fanno il 75 per cento dei rifiuti hi-tech che produce.

Assumono quindi particolare importanza le iniziative come quella degli amici dell’ Officina S3 di Sommacampagna che, proseguendo nel loro impegno per la diffusione del software libero e del riutilizzo dell’hardware precocemente dismesso, hanno organizzato la terza edizione del corso: Smonta & Rimonta.

Parte martedi 23 febbraio 2010 alle 21:00 presso la loro sede un ciclo di lezioni teoriche e pratiche volte a formare un piccolo gruppo di persone all’attività del trashware, ossia il ricavare macchine funzionanti, dotate di software libero, da computer dismessi. Il costo del corso compresa la quota sociale e’ di 30 euro. Per informazioni e prenotazioni info@os-3.org oppure direttamente presso la loro sede a Sommacampagna Via Carlo Alberto 25/A il martedì dalle 18:30 alle 22.

Di seguito il calendario del corso:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: