Posts Tagged ‘parco’

Monte Mamaor e Monte Vento: polmone verde o colata di cemento?

13 gennaio, 2012

AGGIORNAMENTO 23/01/2011 il video della serata:

Saremo presenti all’incontro pubblico organizzato da:

Il Gruppo Etico Territoriale
“El morar” di Valeggio

organizza

VENERDÌ 13 GENNAIO 2012 ore 20.45

presso la Sala Conferenze della Casa di Riposo “G.Toffoli” Via Roma, 9 Valeggio sul Mincio


Monte Mamaor e Monte Vento: polmone verde o colata di cemento?

Il Parco Naturale di Interesse Locale può essere una strada per tutelare e valorizzare i monti Mamaor e Vento.

Durante la serata cercheremo di capire le ragioni di questa proposta.

Interverranno:

  • Fabrizio Gagliardi – Gruppo Etico Territoriale “El morar”

I perchè di un Parco Naturale di Interesse Naturale per Monte Mamaor e Monte Vento

  • Ernesto Cavallini – Associazione WWF SudOvest Veronese

Le valenze naturalistiche di Monte Mamaor e Monte Vento

  • Emilio Crosato  – Presidente del Comitato “Parco Colline Moreniche del Garda”

L’azione del Comitato per la tutela delle colline moreniche e del Garda

  • Gabriele Lovisetto – Segretario del Comitato “Parco Colline Moreniche del Garda”

L’esperienza del Parco Locale di Interesse Sovracomunale della Valtenesi

  • Roberto Facci – Presidente della Consulta per l’Abiente di San Giovanni Lupatoto

L’esperienza del Parco Naturale Intercomunale di Pontoncello

Zone verdi a Villafranca

6 giugno, 2010
Parco giochi via Isonzo

Serviva proprio una giornata mondiale del gioco, per vedere finalmente utilizzato il parco giochi di via Isonzo.

Passando per il mio solito giro in bici sul Tione,  mi sono fermato Sabato pomeriggio con piacere a vedere quanto si stavano divertendo i tanti bambini che sono accorsi per l’evento organizzato dall’associazione “Gioco anch’io”.

Dobbiamo assolutamente aumentare questi “polmoni” cittadini indispensabili per la nostra città.  Villafranca ha molto traffico di attraversamento sia su gomma che aereo e  le zone verdi per i cittadini si contano sulle dita e non sono mai abbastanza.

Sevono molte più piante in una città come la nostra, per assorbire un pò di tutto quello smog che immettiamo in aria. In questi giorni è comparso fra l’altro sull’Arena, un articolo sulla situazione  di degrado dell’area intorno al castello, alla quale il comune non ha dato risposte confortanti.

Nel frattempo il “mezzo” parco del Tione giace ancora in uno stato di abbandono: le fontanelle non sono funzionanti e l’erba è da tagliare.

Perciò abbiamo deciso di fare un’istanza al sindaco mario Faccioli.

Simone Bernabè


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: