Archive for the ‘Lista Civica’ Category

Ponte nelle Alpi raccolta differenziata al 90%: l’assessore Ezio Orzes ci spiega come si fa

13 ottobre, 2012

Abbiamo partecipato alla serata organizzata dagli amici del MoVimento 5 Stelle di Bovolone che ringraziamo.

Ospite della serata Ezio Orzes l’assessore di Ponte nelle Alpiche abbiamo riascoltato con piacere.

Questo comune in nove mesi di progetto è arrivato nel 2008 all’80% di differenziata e oggi è  al 90%.

Risultati che sono stati possibili attraverso la costruzione di una società pubblica Ponte Servizi, controllata direttamente dal comune che ne è socio unico. Nessun consiglio di amministrazione ma un amministratore unico, un pensionato che prende 10000 euro l’anno.

Un abbattimento del 92% dei costi di smaltimento, tanto quanto la produzione di rifiuto secco e un passaggio del costo complessivo del servizio da 950.000 euro del 2007 a 810.000 del 2011.

Il piano industriale di questa società non prevede aumenti di costi per i cittadini, la tassa imposta è composta da una parte fissa indispensabile per il mantenimento del servizio e una variabile. La seconda parte di questa quota viene attribuita premiando chi differenzia di più, quindi per esempio viene scontata del 30% per chi fa compostaggio domestico e viene calcolata in base agli svuotamenti  del contenitore del secco non riciclabile.

Ad ogni famiglia che vuole passare ai pannolini lavabili viene dato un contributo pari alla tonnellata di pannolini che dovrebbe essere smaltita in discarica.

Insomma ascoltate con le vostre orecchie e guardatevi il video, perchè queste non sono storielle inventate, ma testimonianze del fatto che quando vuole, un’amministrazione può fare tanto e non serve inventarsi nulla.

Buona visione.

Simone Bernabè

L’uomo che piantava gli alberi

6 dicembre, 2011

NON PERDETEVI LA SERATA ORGANIZZATA DAGLI AMICI DI ISOLA DELLA SCALA

Finalmente arriva il Wifi in biblioteca…. A PAGAMENTO!

6 settembre, 2011

AGGIORNAMENTO: Nessun refuso sul sito del Comune. Ancora la nostra Sara:

No Carlo, non è un errore!
Ho avuto la conferma dall’impiegato della biblioteca, il costo è di € 0.50 per una tessera con una durata di 5 ore. A Villafranca il diritto all’informazione è ancora utopia!

Non so ancora se devo ringraziare il sindaco Mario Faccioli o qualche assessore della sua giunta.

Stasera ho capito fino in fondo per quale motivo ho partecipato alle elezioni della primavera del 2008 come candidato sindaco per il Comune di Villafranca, ma soprattutto per quale motivo sono ancora qui insieme ad un gruppo di tenaci “grillini” a continuare ad interessarmi della vita della mia comunità.

Insieme agli amici con i quali abbiamo intrapreso questa avventura che ci sta appassionando da oramai 4 anni avevamo e continuiamo ad avere un sogno: mettere in pratica con i nostri concittadini tutte le belle esperienze che si stanno facendo nel mondo (Italia compresa) portando avanti la nostra civiltà basata sui principi dei diritti universali dell’uomo, della convivenza civile, del rispetto, della solidarietà, della difesa e condivisione dei beni comuni.

Studiare, selezionare e poi copiare e mettere in pratica buoni progetti e utili azioni: esattamente ciò che amministratori di tutta Italia e di tutti gli orientamenti stanno facendo con ottimi risultati per i propri cittadini e i loro paesi (soprattutto in questi anni di pesante crisi economica) e che invece alla giunta Faccioli sembra essere “magicamente” impedito, come da una maledizione (ancora nessun pannello fotovoltaico sui tetti degli edifici comunali, gestione dei rifiuti porta a porta imposta dall’esterno e non progettata con e per i cittadini, alberi tagliati invece che piantati, mobilità sostenibile non pervenuta,…).

Tecnicamente abilitare nelle nostre città un accesso wifi è una cosa banale da eseguire nel 2011 e un costo irrisorio, ma dal significato politico fortissimo: l’accesso ad internet libero e gratuito per tutti rappresenta la nostra battaglia per il diritto alla cittadinanza digitale, contro il digital divide, le barriere (economiche tecniche culturali) che si frappongono fra un diritto potenziale e la sua efficacia. Un diritto che permette a tutti di partecipare attivamente alla vita democratica del proprio paese senza mediazioni, senza delega, collegando le persone tra loro, facilitandole al dialogo e al confronto.

Sara stasera mi ha segnalato che finalmente la connessione internet senza fili è stata attivata in biblioteca a Villafranca e nella delegazione di Dossobuono. Benissimo. Leggo sul sito del Comune la notizia:

Da pochi giorni è attivo presso i locali della Biblioteca comunale e del Centro di lettura di Dossobuono il servizio Internet “wireless”. La copertura del segnale è assicurata anche all’esterno, nel raggio di circa 30-50 metri. Il personale fornisce informazioni sulle caratteristiche del servizio e sui costi.

Caro sindaco, cari assessori, cari consiglieri: Internet è un diritto e il suo accesso deve essere garantito a tutti, come garantiamo l’utilizzo delle strade, dei marciapiedi, dell’acqua pubblica dalle fontane, della luce nelle strade. Spero con tutto il cuore per la vostra credibilità di amministratori della seconda città della provincia di Verona che l’indicazione dell’esistenza di COSTI per accedere ad internet in biblioteca e nella piazza antistante sia un refuso, un errore.

Non serve fare tanti km per vedere un esempio pilota a livello Europeo: il Comune di Verona ha la superficie urbana (in continua espansione) di copertura più ampia tra le città italiana con WIFI LIBERO E GRATUITO PER TUTTI, permettendo la navigazione nelle strade, nelle piazze, nelle biblioteche, nelle scuole, nei parchi, allo stadio.

L’accesso internet libero e gratuito per tutti era e rimane una delle nostre 5 stelle. Ora più che mai. SVEGLIA VILLAFRANCA.

Dal programma della Lista Civica Grillo per Villafranca

Connettività: accesso internet gratuito nella sede comunale, nelle delegazione di Dossobuono, nel Centro Sociale di Villafranca e nelle sale civiche delle frazioni, in tutti i centri di aggregazione giovanile; piano comunale di accesso internet attraverso la tecnologia WiMax su tutto il territorio.

Carlo Reggiani
Grillo per Villafranca
http://villafranca5stelle.org

GRAZIE BEPPE! SIAMO SUL BLOG!

28 aprile, 2011

Grazie a Beppe Grillo un paio di anni fa abbiamo conosciuto Mirco Moreschi, un ragazzo che come noi a Villafranca voleva videoregistrare i consigli comunali da pubblicare suo blog. Non eravamo mai stati prima a Nogara in vita nostra, adesso ci sentiamo a casa, in famiglia.

E ieri sera eravamo una famiglia ancora più grande, insieme ai ragazzi che abbiamo incontrato per strada in questi ultimi mesi e che ora sono sulle schede elettorali dei cittadini di Nogara, Isola della Scala, Bovolone e Grezzana.

Grazie ancora Beppe. E grazie per la tua pazza idea di cambiare questa Italia ripartendo dai giovani, dal basso, con idee virtuose a 5 stelle proposte da decine (oramai centinaia) di liste civiche composte da cittadini incensurati, “dilettanti” della politica che non vogliono vivere di politica e che rifiutano il finanziamento pubblico.

E mentre noi ieri sera a Nogara urlavamo contro la casta che lascia fuori i cittadini e proponevamo bilanci e piani regolatori partecipati, referendum propositivi senza quorum, consigli comunali aperti, a Villafranca il consiglio comunale decideva di buttare fuori i cittadini da casa loro: il consigliere Lucio Cordioli (PDL), presidente della commissione statuto, ha proposto e fatto approvare la modifica dell’articolo 21 dello Statuto Comunale.

Grazie a quell’articolo da 3 anni stiamo ponendo domande e proponendo mozioni al consiglio. Ci hanno detto che diamo fastidio a causa dell’obbligo di darci una risposta in consiglio comunale, che “facciamo politica”, che solo i consiglieri comunali possono presentare istanze.

Non abbiamo ancora il testo dello Statuto dopo le modifiche approvate ieri sera e stiamo caricando il video della seduta del consiglio. Ad eterna memoria, riportiamo qui il testo “eversivo” sistemato ieri sera dai nostri dipendenti a tempo determinato:

Art. 21 (Istanze, petizioni e proposte di soggetti singoli od associati)

1. Le istanze, petizioni e proposte di soggetti singoli o associati, finalizzate alla migliore tutela degli interessi collettivi, vanno rivolte al Sindaco che ne dà informazione alla Giunta Comunale e ne promuove il tempestivo esame da parte dei competenti uffici.

2. Entro trenta giorni dal ricevimento dell’istanza o petizione il Sindaco comunica ai cittadini interessati gli esiti dell’istruttoria, con riserva di fornire le determinazioni conclusive entro un ulteriore termine di trenta giorni, ove reso necessario dalla complessità della materia, esplicitando in ogni caso i motivi degli eventuali dinieghi.

3. Il Sindaco fornisce puntuale informazione sull’esito di tali forme di partecipazioni al primo Consiglio Comunale, in apertura di seduta, in sede di comunicazioni.

4.Le istanze, petizioni e proposte disciplinate dal presente articolo sono quelle finalizzate alla tutela di interessi collettivi della popolazione o di una significativa parte della stessa che richiedono valutazioni o scelte politiche aventi carattere generale.

5.E’, altresì, consentito a singoli cittadini la facoltà di rivolgere, durante le sedute consiliari, richieste di informazioni su materie e questioni di rilevante interesse per la comunità locale, previa iscrizione delle stesse all’ordine del giorno delle sedute nel corso delle quali verrà fornita risposta da parte degli amministratori comunali, in conformità alla disciplina dettata da apposito regolamento.

Carlo Reggiani

PS: mal che vada, nel 2013 a Villafranca si tornerà a dare voce ai cittadini. Il primo punto del programma a 5 Stelle che presenteremo sarà la reintroduzione e potenziamento dell’articolo 21.

Beppe Grillo a Nogara presenta le liste a 5 Stelle!

26 aprile, 2011

Domani Beppe Grillo inizierà dalla nostra provincia il suo tour elettorale a sostegno delle 75 liste a 5 Stelle sparse in tutta Italia.

Oltre ad un grandissimo IN BOCCA AL LUPO, facciamo anche i complimenti ai ragazzi di NOGARA, ISOLA DELLA SCALA, BOVOLONE e GREZZANA che, con incredibile entusiasmo e compenteza, si stanno spendendo per creare una alternativa concreta per i loro paesi.

Da parte dei Grilli di Villafranca tutto l’appoggio e supporto possibile e impossibile!

PS: la serata di domani sera con Beppe Grillo e a seguire la Rudy Rotta Blues Band E’ GRATUITA!!! Passateparola!

Dal blog di Mirco Moreschi:

Mercoledì 27 aprile alle ore 20, presso l’ex campo sportivo di via Sterzi a Nogara, Beppe Grillo aprirà il tour elettorale 2011 con la presentazione delle liste civiche a 5 stelle dei comuni veronesi. I Comuni dove il MoVimento 5 Stelle ha creato e portato sulla scheda elettorale la lista sono quattro: Nogara, Isola della Scala, Bovolone e Grezzana. Questo risultato è il successo del lavoro di tanti ragazzi che credono che una politica pulita, onesta e soprattutto per i cittadini, si possa fare. Beppe Grillo è il “megafono” che da voce a un MoVimento di cittadini che non trovano spazio nelle TV e nei giornali, ormai diventati organi di partito. Mercoledì sera Beppe Grillo presenterà i candidati di tutte le liste e a seguire suonerà il grande Rudy Rotta con la sua fantastica band. L’evento è gratuito con ingresso libero, totalmente autofinanziato dalle quattro liste. Chi volesse contribuire e darci una mano può fare una donazione tramite Posta Pay o Pay Pal.

Questo l’evento su Facebook

Nel 2011 volete essere scarafaggi o libellule?

31 dicembre, 2010

Appello a tutte le “libellule” veronesi: vi aspettiamo il 5 gennaio a Isola della Scala (Ca’ Magre) per una RISOTTATA A 5 STELLE insieme agli amici di Isola della ScalaNogara, Gazzo, BovoloneVillafrancaVigasio e naturalmente Verona.

Le 5 Stelle saranno presenti nelle prossime elezioni amministrative di Isola Della ScalaNogara (ieri sera si è sciolto il consiglio comunale dopo solo 9 mesi).

Grazie a tutti gli amici che con noi hanno lavorato durante questo difficilissimo 2010.

E AUGURI!!!

Carlo Reggiani
http://villafranca5stelle.org

PS: Grazie Beppe! Ti aspettiamo a Isola della Scala e Nogara per darci una mano! E magari, se avanza tempo, ti invitiamo a fare un giro anche a Villafranca, che non si sa’ mai 🙂

A Vigasio anche i consiglieri non sono a casa loro

1 novembre, 2010

(video seconda parte)

Incredibile ma vero: a Vigasio i consiglieri che osano disobbedire(!) al sindaco vengono portati fuori di peso da vigili e carabinieri.

Dopo le oramai leggendarie cacciate delle telecamere dei grillini villafranchesi dal consiglio comunale di Vigasio ad opera della sindaca Daniela Contri e dall’ex segretario comunale Tambascia (poi finito agli arresti domiciliari per le gravissime responsabilità a lui attribuite dalla magistratura durante il suo mandato a Gazzo Veronese), ora la sindaca Daniela Contri riesce a superare ogni limite di decenza.

Diego Finezzo di Vigasio5Stelle ha intervistato il consigliere di opposizione Daniele Visparelli: il consigliere non riesce a dare una giustificazione razionale del comportamento della sindaca, considerato che le registrazioni audio del consiglio da lui già eseguite in una seduta dello scorso settembre, non sono destinate alla pubblicazione ma ad un uso personale.

Ricordo che stiamo parlando di sedute pubbliche di un consiglio comunale, quindi nulla di segreto o di lesivo per i diritti di nessuno.

Del resto una spiegazione noi ce l’abbiamo: se i cittadini di Vigasio avessero la possibilità di vedere e ascoltare cosa succede in un consiglio comunale del loro paese, forse comincerebbero a farsi qualche domanda e magari comincerebbero a volersi interessare in prima persona di come viene gestito il loro territorio.

Sindaca Daniela Contri: ma cosa avrai mai combinato adesso da doverlo nascondere con così tanto impegno? Non ti preoccupare: vederai che presto lo scopriremo! Promesso.

PS: Insieme agli amici di Nogara e Bovolone, con Villafranca e Vigasio sta cominciando a camminare il progetto Isola5Stelle. Per informazioni scrivete a isola5stelle@gmail.com.

Carlo Reggiani

Motorcity: il nostro ricorso al Presidente Napolitano

14 luglio, 2010

AGGIORNAMENTO (01/08/2010): Articolo su L’Arena di Verona

AGGIORNAMENTO (19/07/2010): Caro Beniamino Sandrini, ci auguriamo che la tua battaglia dal blog Vivicaselle.eu per la VAS del Quadrante Europa faccia il paio con la nostra per Motorcity e tutte le opere relative al District Park. Per ora festeggiamo la richiesta di chiarimenti sulle opere di compensazione del Quadrante Europa (Aeroporto Catullo e dintorni) chiesta dal ministero dell’Ambiente alla Regione Veneto.

Abbiamo studiato, ci siamo informati, abbiamo chiesto pareri e opinioni a comitati, associazioni, amministratori; abbiamo frequentato i consigli comunali di Villafranca, Povegliano, Sommacampagna, Nogara, Vigasio, Trevenzuolo.

Abbiamo assistito da spettatori al lavori del Consiglio Provinciale di Verona e poi partecipato con una nostra lista civica alle elezioni amministrative del 2009, impegnandoci a proporre un’alternativa concreta ai cittadini per un uso virtuoso del territorio e dei nostri beni comuni. Abbiamo continuato a sfruttare l’occasione della campagna elettorale di questa primavera 2010 presentando liste civiche “virtuose” nei comuni di Vigasio e Nogara, anche per poter parlare di questo progetto oramai arrivato alla fine del suo percorso di approvazione. Abbiamo avuto conferma, con grande amarezza, che solo pochissimi cittadini veronesi hanno qualche informazione su cosa sta per accadere ad oltre 12 milioni di metri quadrati di territorio agricolo famoso per le produzioni di riso pregiato e per le sue oasi faunistiche. Un territorio che parla del nostro passato e che ci potrebbe raccontare il nostro futuro.

Lo scorso gennaio la giunta del Veneto ha approvato il documento di VIA regionale sul progetto Motorcity. 4,5 milioni di cemento dedicati all’automobile nel secolo che vedrà la morte dell’automobile. Dopo i ricorsi al TAR presentati da Legambiente di Verona e dalla Provincia di Mantova, ci proviamo anche noi a dire la nostra.

Lo scorso 30 giugno 2010 abbiamo presentato un ricorso al Presidente della Repubblica per chiedere l’annullamento dell’autorizzazione alla costruzione del progetto. Il nostro ricorso è stato sottoscritto da decine di cittadini da tutta la provincia di Verona e da altre province e regioni d’Italia.

Non abbiamo chiesto aiuto ad avvocati o fini giuristi. Ci appelliamo al presidente Napolitano da cittadini, portando nostre osservazioni originali e ponendo domande ancora ad oggi rimaste senza risposta (per esempio abbiamo chiesto di avere una valutazione complessiva dell’impatto sul territorio e sull’inquinamento dell’aria provocato dall’insieme degli interventi progettati e singolarmente approvati nella fascia che va da Mozzecane e Isola della Scala).

Un grazie agli amici de I Grilli di Verona, all’Associazione Giuseppe e Paolo Borsellino, agli Amici di Beppe Grillo di Vigasio, al Circolo Legambiente Il Tiglio di Vigasio, all’Associazione Nogara 5 Stelle, al PoveglianoATuttoGAS e tutti i cittadini che hanno firmato e sostenuto il ricorso.

E permettemi a nome di tutto il gruppo degli Amici di Beppe Grillo di Villafranca di ringraziare Ivo Mondini per il grande lavoro che ha portato avanti per preparare il ricorso. Un altro pezzo di esperienza da mettere a disposizione di tutti i cittadini che vogliono dire la loro.

Carlo Reggiani


Flattr this

Operazione legalità e trasparenza a Vigasio

23 marzo, 2010

Vigasio è un comune che abbiamo cominciato a frequentare assiduamente da qualche anno grazie al progetto Motorcity fortemente sponsorizzato dagli amministratori di quel piccolo comune e subìto da tutti i cittadini veronesi e mantovani nella più totale disinformazione.

Quello che abbiamo trovato non ci è piaciuto: divieto a riprendere i consigli comunali, negazione del diritto dei cittadini a poter indire referendum, utilizzo disinvolto dei soldi pubblici per finalità discutibili ed a bassa utilità per le esigenze dei cittadini, altissimo consumo del territorio con eccesso di lottizzazioni e conseguente inadeguato adeguamento di servizi e infrastrutture.

Critiche politiche che un gruppo di giovani cittadini di Vigasio hanno saputo trasformare in proposta per le prossime elezioni comunali di domenica e lunedì prossimi.

Come gruppo Grillo per Villafranca stiamo sostenendo attivamente la lista civica Vigasio Comune Virtuoso (insieme alla lista “sorella” che corre a Nogara come Nogara Virtuosa), partecipando alla campagna elettorale.

Quello che abbiamo trovato in questa campagna elettorale ha rinforzato le motivazioni con le quali siamo “scesi in campo” a Vigasio, dando una mano anche candidandoci. Il culmine si è avuto durante questo ultimo weekend di campagna elettorale.

Buona visione e buon voto a tutti.

Carlo Reggiani

Tuteliamo la nostra acqua e il nostro territorio

19 marzo, 2010

AGGIORNAMENTO (20/03/2010): Vigasio Comune Virtuoso e Nogara Virtuosa in piazza a sostegno della manifestazione di Roma.

Mi è capitato in questi giorni, di ricevere a casa una borsa di plastica contenente una bottiglietta vuota e un foglietto dove c’era scritto che una nota ditta che vende acqua in boccioni e filtri ad osmosi inversa per impianti domestici, si proponeva di fare le analisi dell’acqua visti gli ultimi esiti delle nostre zone.

Quanti cittadini presi dalla paura di bere acqua non potabile ci staranno cascando? Una domanda sorge spontanea:  secondo voi per gli acquedotti comunali, non abbiamo già le migliori tecnologie a disposizione per avere acqua potabile? Se non è cosi, vi sembra giusto pagare un’ulteriore somma, perchè un privato venga ad installarvi un filtro aggiuntivo o vi porti acqua in boccione proveniente da chissà dove, incentivando l’aumento di plastica buttata e di inquinamento come trasporto?

L’ultimo articolo dell’Arena uscito a riguardo insieme alla campagna che sta facendo il comune di Verona parlano chiaro:

l’acqua di  Verona infatti:

  • è tra le migliori  acque d’Italia
  • è  controllata costantemente con oltre 6000 analisi all’anno
  • è economica: 1000 litri costano circa 1 euro. Bevendo l’acqua del rubinetto una famiglia di 4 persone può rispamiare in 1 anno fino a 300 euro
  • non inquina: non produce rifiuti nè consuma petrolio per imballaggi e trasporti
  • sgorga sempre fresca direttamente a casa e non ingombra

Detto ciò posso capire che in alcune zone dove c’e’ stato un inquinamento reale e dove le analisi hanno sforato i limiti (deroghe escluse) che si debbano prendere delle precauzioni,  non capisco perchè però queste debbano essere prese da un cittadino in privato visto che paghiamo già nelle nostre bollette questo costo.

Certo continuiamo ad aspettarci sempre maggiore impegno dalla società Acque Veronesi che ha preso in concessione questo bene comune, da loro pretendiamo la pubblicazione delle analisi puntuali e approfondite (da tempo chiediamo la pubblicazione con la bolletta) anche con metalli pesanti, pestici e quant’altro, lasciando inoltre anche uno storico sul loro sito in modo che il cittadino sappia valutare se si sta procedendo nel verso giusto.

Nella nostra campagna elettorale portiamo con noi questi valori, promuovendo il consumo e la difesa dell’acqua pubblica insieme all’eliminazione delle borse usa e getta in plastica vi aspettiamo questa settimana Sabato e Domenica nei comuni di Vigasio e Nogara!

Buona Informazione!


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: