Archive for the ‘beppe grillo’ Category

GRAZIE BEPPE! SIAMO SUL BLOG!

28 aprile, 2011

Grazie a Beppe Grillo un paio di anni fa abbiamo conosciuto Mirco Moreschi, un ragazzo che come noi a Villafranca voleva videoregistrare i consigli comunali da pubblicare suo blog. Non eravamo mai stati prima a Nogara in vita nostra, adesso ci sentiamo a casa, in famiglia.

E ieri sera eravamo una famiglia ancora più grande, insieme ai ragazzi che abbiamo incontrato per strada in questi ultimi mesi e che ora sono sulle schede elettorali dei cittadini di Nogara, Isola della Scala, Bovolone e Grezzana.

Grazie ancora Beppe. E grazie per la tua pazza idea di cambiare questa Italia ripartendo dai giovani, dal basso, con idee virtuose a 5 stelle proposte da decine (oramai centinaia) di liste civiche composte da cittadini incensurati, “dilettanti” della politica che non vogliono vivere di politica e che rifiutano il finanziamento pubblico.

E mentre noi ieri sera a Nogara urlavamo contro la casta che lascia fuori i cittadini e proponevamo bilanci e piani regolatori partecipati, referendum propositivi senza quorum, consigli comunali aperti, a Villafranca il consiglio comunale decideva di buttare fuori i cittadini da casa loro: il consigliere Lucio Cordioli (PDL), presidente della commissione statuto, ha proposto e fatto approvare la modifica dell’articolo 21 dello Statuto Comunale.

Grazie a quell’articolo da 3 anni stiamo ponendo domande e proponendo mozioni al consiglio. Ci hanno detto che diamo fastidio a causa dell’obbligo di darci una risposta in consiglio comunale, che “facciamo politica”, che solo i consiglieri comunali possono presentare istanze.

Non abbiamo ancora il testo dello Statuto dopo le modifiche approvate ieri sera e stiamo caricando il video della seduta del consiglio. Ad eterna memoria, riportiamo qui il testo “eversivo” sistemato ieri sera dai nostri dipendenti a tempo determinato:

Art. 21 (Istanze, petizioni e proposte di soggetti singoli od associati)

1. Le istanze, petizioni e proposte di soggetti singoli o associati, finalizzate alla migliore tutela degli interessi collettivi, vanno rivolte al Sindaco che ne dà informazione alla Giunta Comunale e ne promuove il tempestivo esame da parte dei competenti uffici.

2. Entro trenta giorni dal ricevimento dell’istanza o petizione il Sindaco comunica ai cittadini interessati gli esiti dell’istruttoria, con riserva di fornire le determinazioni conclusive entro un ulteriore termine di trenta giorni, ove reso necessario dalla complessità della materia, esplicitando in ogni caso i motivi degli eventuali dinieghi.

3. Il Sindaco fornisce puntuale informazione sull’esito di tali forme di partecipazioni al primo Consiglio Comunale, in apertura di seduta, in sede di comunicazioni.

4.Le istanze, petizioni e proposte disciplinate dal presente articolo sono quelle finalizzate alla tutela di interessi collettivi della popolazione o di una significativa parte della stessa che richiedono valutazioni o scelte politiche aventi carattere generale.

5.E’, altresì, consentito a singoli cittadini la facoltà di rivolgere, durante le sedute consiliari, richieste di informazioni su materie e questioni di rilevante interesse per la comunità locale, previa iscrizione delle stesse all’ordine del giorno delle sedute nel corso delle quali verrà fornita risposta da parte degli amministratori comunali, in conformità alla disciplina dettata da apposito regolamento.

Carlo Reggiani

PS: mal che vada, nel 2013 a Villafranca si tornerà a dare voce ai cittadini. Il primo punto del programma a 5 Stelle che presenteremo sarà la reintroduzione e potenziamento dell’articolo 21.

Beppe Grillo a Nogara presenta le liste a 5 Stelle!

26 aprile, 2011

Domani Beppe Grillo inizierà dalla nostra provincia il suo tour elettorale a sostegno delle 75 liste a 5 Stelle sparse in tutta Italia.

Oltre ad un grandissimo IN BOCCA AL LUPO, facciamo anche i complimenti ai ragazzi di NOGARA, ISOLA DELLA SCALA, BOVOLONE e GREZZANA che, con incredibile entusiasmo e compenteza, si stanno spendendo per creare una alternativa concreta per i loro paesi.

Da parte dei Grilli di Villafranca tutto l’appoggio e supporto possibile e impossibile!

PS: la serata di domani sera con Beppe Grillo e a seguire la Rudy Rotta Blues Band E’ GRATUITA!!! Passateparola!

Dal blog di Mirco Moreschi:

Mercoledì 27 aprile alle ore 20, presso l’ex campo sportivo di via Sterzi a Nogara, Beppe Grillo aprirà il tour elettorale 2011 con la presentazione delle liste civiche a 5 stelle dei comuni veronesi. I Comuni dove il MoVimento 5 Stelle ha creato e portato sulla scheda elettorale la lista sono quattro: Nogara, Isola della Scala, Bovolone e Grezzana. Questo risultato è il successo del lavoro di tanti ragazzi che credono che una politica pulita, onesta e soprattutto per i cittadini, si possa fare. Beppe Grillo è il “megafono” che da voce a un MoVimento di cittadini che non trovano spazio nelle TV e nei giornali, ormai diventati organi di partito. Mercoledì sera Beppe Grillo presenterà i candidati di tutte le liste e a seguire suonerà il grande Rudy Rotta con la sua fantastica band. L’evento è gratuito con ingresso libero, totalmente autofinanziato dalle quattro liste. Chi volesse contribuire e darci una mano può fare una donazione tramite Posta Pay o Pay Pal.

Questo l’evento su Facebook

Grazie Beppe

17 gennaio, 2010

AGGIORNAMENTO (18/01/2010): Elia ci racconta il sabato pomeriggio a Verona

Beppe Grillo in piazza Erbe – sabato 16 gennaio ore 15.30
Quando sono arrivato era già allestito tutto, ombrellone, gazebo e cavalletto con le foto di Grillo.
Appena arrivato i grillini veronesi presenti mi salutano con larghi sorrisi, Credo felici di rivedermi solo pochi giorni dopo esserci conosciuti…, mi riferiscono che Gianni B. e Giuseppe D. erano andati ad incontrare Beppe al casello autostradale.
Consci dell’importanza dell’arrivo di Beppe si davano un gran da fare sotto il gazebo, Mara V. (di Cerea) e altre tre ragazze a raccogliere le firme.
Il giovane Giuseppe Fagiuli (21 anni) sta parlando al microfono, alternandosi con Walter Iannuzzi, mi chiedono se volevo parlare pure io, preferisco non farlo.
Michele era in giro con altri a volantinare, poi arrivano Nadia, Luigi, Emanuele e Cristiano, Riccardo (di Arcole), più tardi in piazza arrivano pure Flavio (S.Giovanni L.) e Simone per filmare l’evento…erano tutti ansiosi di sentire Beppe.
Si stava formando già un buon numero di persone, anche molte ragazze.
Ai due giornalisti Enrico Santi (che conosco da molti anni) e Nottegar, appena arrivati mi premuro d’informarli consegnando loro il volantino su David e la descrizione dei contenuti delle 5 stelle.
Prendo il cartello che avevo predisposto la scritta “l’INCENERITORE di Ca’ del Bue è inutile con la raccolta differenziata dei rifiuti” e lo sistemo alla base del monumento della piazzetta, affinché tutti possano leggerlo…
Beppe tardava…
Arrivano quattro vigili e chiedono di vedere l’autorizzazione, seguo le loro mosse nel timore di qualche grana per la propaganda fonica, ma mi assicurano che è tutto a posto, perché Gianni l’aveva ottenuta.
Intorno a me giravano almeno due poliziotti della Digos, non mi preoccupo più di tanto, sapevo da Gianni che in caso il comizio venisse interrotto -perché il comune non aveva dato l’autorizzazione- aveva previsto di spostarsi nella sala della Ragione per una conferenza stampa.
La gente oramai numerosa si era adunata a cerchio intorno al monumento della piazzetta 14 novembre  “statua della libertà e della gloria” con la spada sguainata alzata al cielo (eretta in memoria del bombardamento austro-ungarico del 1915)…. una testimonianza significativa per l’evento in corso.
Mi chiedono ancora di parlare al microfono così, dopo le insistenze di Emanuele, leggo al microfono i contenuti delle progetto 5 stelle, sto esponendo le motivazione della 5^ stella (Sviluppo), quando la piazza si anima con il battimano per l’arrivo di Beppe assieme a David Borelli.
Mi chiedono il microfono e lo consegno in mano a Beppe che si piazza subito sul secondo gradino del monumento, mentre io rimango alla sua destra (anche perché intendevo trovare il momento per consegnargli la lettera sull’Autodromo di Vigasio).
——————————

Il comizio di Beppe lo potete ascoltare dal video di Simone.
E’ stato dirompente e chiaro come al solito, creando spesso fragorose ilarità, applaudito di frequente specialmente dalle ragazze presenti.
Dice “UNO vale UNO”, questa è democrazia…
Il momento più alto è stato quando con la sua solita foga ha fatto denunce sui conflitti d’interesse, sugli abusi della privatizzazione dell’acqua, sull’acquedotto pugliese, sulle banche proprietarie della stampa e in merito agli studi scientifici sui danni che provocano gli inceneritori, quegli studi -sostiene Beppe- li prendono e li alterano -ribaltando il senso di quegli studi- e li firmano (ha fatto pure il nome di Veronsi) per favorire gli inceneritori: “questi sono dei criminali! e se non è vero mi dovete arrestare. Dove sono i carabinieri? venite qui…, non ci sono? In galera ci devono andare loro (intendendo gli scienziati) non io..”
Verso la fine del comizio mi avvicino a lui e, dicendogli: “è un problema di Verona”, gli allungo la busta sulla quale avevo scritto “Caro Beppe, ecco la città dei motori che devasterà la campagna veronese. (La Regione in cui è coinvolta pure la Lega nord)”.Saluti Elìa

AGGIORNAMENTO (17/01/2010): Articolo su L’Arena

Beppe Grillo in Piazza Erbe a Verona, sabato 16 gennaio 2010 (video di Simone).

Villafranca era presente in forze (gazebo compreso!).

[PRECISAZIONE: l’evento è stato organizzato dai ragazzi del nuovo meetup di Verona, nato qualche settimana fa per supportare la lista regionale del MoVimento di Beppe Grillo. Complimenti a Gianni Benciolini (con noi a riprendere in Provincia la settimana scorsa) per il gruppo che ha saputo creare, conivolgendo giovani e persone completamente nuove rispetto al movimento veronese che in questi anni ha lavorato in provincia di Verona. A Gianni e a tutti i nuovi amici va tutto il nostro sostegno. Michele (candidato nella lista provinciale), Elia, Emanuele, Riccardo sono attivamente impegnati nei banchetti per la raccolta firme. Si stanno organizzando banchetti per il Firma Day del 30 e 31 gennaio. Aggiornamenti nei prossimi giorni. CR]

PS: La Giunta Regionale del Veneto ha approvato la VIA del Motorcity. Elia ha scritto a Beppe… anzi gli ha dato la lettera a mano 🙂

“Terra Reloaded” a Villafranca!

5 ottobre, 2009

Si celebra oggi il Blog Action Day 2009, la giornata dedicata ad un tema specifico che coinvolge tutti i blogger della rete: l’iniziativa di quest’anno è dedicata ai cambiamenti climatici.

SCARICATE IL VOLANTINO E DIFFONDETE! VI ASPETTIAMO NUMEROSI!

Beppe Grillo ha viaggiato dalla California a New York, da Bruxelles a Berlino ad intervistare i più grandi pensatori di questo mondo secondo gli ambientalisti. In collaborazione con Greenpeace, Beppe ha realizzato un documentario: Terra Reloaded.

Stiglitz, Rifkin, Wackernagel, Brown, Sachs, Pollan ci spiegano come è realmente la situazione ambientale del nostro pianeta e a cosa sta andando incontro l’umanità da oggi al 2050 (parliamo della nostra generazione!), ma soprattutto in quale direzione dobbiamo puntare tutti i nostri sforzi, sia come cittadini sia come governi.

Il Gruppo degli Amici di Beppe Grillo di Villafranca ha il piacere di presentare in prima visione per il Veneto questo spettacolare documentario il 15 Ottobre 2009 presso l’aula magna Istituto Anti di Villafranca via Magenta n° 7 alle ore 20:30.

Alla serata parteciperà anche il gruppo locale Greenpeace di Verona.

Ringraziamo il preside dell’Istituto Anti di Villafranca per l’ospitatilità.

Vi aspettiamo!

Incontro nazionale delle liste civiche a Firenze.

10 marzo, 2009

cartafirenze

Domenica finalmente abbiamo trasformato anni di discussione dei meetup di tutta Italia, in una carta che rappresenta i punti comuni a tutti i gruppi sparsi nel territorio nazionale che vorranno portare un programma e creare una lista civica per le elezioni comunali. A Villafranca abbiamo anticipato i tempi: siamo partiti con questa convinzione con un programma e con la nostra lista civica già ad Aprile 2008  e non ci siamo mai fermati a lottare per le nostre 5 stelle.  Cari cittadini non siete ancora stufi di farvi prendere in giro dalle solite facce della politica? Sicuramente i nostri 630 elettori presumo di si. Anche a Villafranca sono passati gli anni, sono cambiate le amministrazioni, prima destra, poi sinistra, ancora destra, cosa è cambiato? Vedo facce deluse,  stanche, sento critiche, sfiducia abbiamo un opportunità ogni 5 anni quando va male, di dare un po’ di aria fresca, di cambiare un po’ le logiche che ci governano. Mario Faccioli ha vinto le ultime elezioni con più del 60% dei voti, un grande successo. E’ ancora presto per fare un bilancio della sua amministrazione,  ma quello che noi come gruppo ci stiamo già chiedendo è:  il nostro sindaco, la sua giunta, la nuova amministrazione sta governando la città nel modo giusto? Ma sopratutto noi, come cittadini, ci stiamo interessando perchè questo avvenga?

La nostra “Carta di Firenze” parla chiaro su come vogliamo sia amministrato il nostro comune.  Molti cittadini sono stufi di sentire la parola politica, sono nauseati dalla parola partito, sentono questa cosa come qualcosa di lontano rispetto a ciò che vivono ogni giorno, allora io dico leggetevi questo documento non è un libro, è un foglio, ma rappresenta un programma democraticamente pensato per i veri valori che conosciamo da sempre:  si parla di acqua pubblica, di salute, di risparmio economico ed energetico, si parla di sviluppo,  certamente, ma si parla anche di ecosostenibilità, di recupero del nostro territorio e non certo di continua cementificazione senza senso.

Paul Connect docente di chimica ambientale St. Lawrence University è più di 22 anni che studia i rifiuti e ci dice che quando abbiamo uno scarto che non possiamo riciclare,  stiamo commettendo degli errori di progettazione e dobbiamo ripensare a tutta la filiera del rifiuto, dalla produzione nelle aziende al riciclo del consumatore, in una logica di riduzione e riutilizzo. La cosa più sbagliata che possiamo fare è bruciare i rifiuti in un inceneritore, in quella maniera trasformiamo una materia prima in uno scarto non riutilizzabile e tossico.

Nel nostro comune non abbiamo ancora esteso il sistema porta a porta a tutto il territorio e mentre aspettiamo pensando all’estetica nella nostra pigrizia,  i cassonetti si riempiono di porcherie, migliaia di rifiuti escono dalla nostra provincia con grandi costi per i cittadini e nella logica di creare nuovi inceneritori come Ca’ Del Bue. Un inceneritore costa 200 milioni di euro, un centro di riciclo di Vedelago  ne costa 5 con il progetto non di creare nuove discariche per rifiuti tossici, ma di eliminarle definitivamente.

Abbiamo un inquinamento molto alto di polveri PM10, ma non sappiamo precisamente quanto se non in zone che non fanno testo per la città,  non abbiamo una centralina di rilevazione fissa in centro, non si trovano i soldi e intanto i camion continuano a scorrere nelle tre vie principali, tanto l’inquinamento da trasporto è il meno, sono le caldaie che inquinano di più? Allora aspettiamo un nuovo piano di studi sull’inquinamento che rimanderà ancora chissà per quanto la questione.

Se non vogliamo sentir parlare di politica, forse la nostra attenzione deve essere rivolta un po’ di più alla nostra salute, al luogo in cui dobbiamo vivere e se non abbiamo abbastanza rispetto per noi stessi, forse dovremmo averlo per i nostri figli ai quali lasciamo l’eredità delle nostre scelte!

Simone Bernabè

Vi lascio ai video della giornata:
Introduzione di Beppe Grillo e intervento di Marco Travaglio

Matteo Incerti sui rifiuti

Maurizio Gotta sul digital divide

Jacopo Fo

Sonia Alfano

Si accende una stella a Treviso: un passo verso RIFIUTI ZERO

9 febbraio, 2009

borrelli_faccioli1

Non abbiamo molto da aggiungere a questo post di qualche giorno fa sul blog di Beppe Grillo.

Però un piccolo contributo da Villafranca ce lo abbiamo messo: tra i video pubblicati sul post del Beppe è ora presente la fantastica “perla” del nostro sindaco Faccioli sull’inutilità del gestione rifiuti porta a porta nella nostra città, enorme bugia giustificata dal fatto che noi villafranchesi siamo “diversi” dai cittadini dei paesi limitrofi e che quindi non abbiamo bisogno di politiche VERE di riduzione della produzione dei rifiuti da mandare in discarica o all’inceneritore!

L’esperienza di Treviso è la prova che anche amministrazioni storicamente restie a interessarsi realmente del problema (Treviso è famosa per esponenti del calibro di Gentilini e Gobbo) davanti all’evidenza sono costrette a cedere e percorrere sentieri virtuosi.

David Borrelli, insieme a Carla Poli, hanno proposto un progetto all’amministrazione comunale: in tutte le scuole della città verrà introdotta la raccolta differenziata spinta in modo da azzerare completamente la tassa rifiuti attraverso la vendita dei materiali selezionati ad opera del Centro Riciclo di Vedelago. Con questa operazione si ottengono due importantissimi risutati: l’azzeramento dei costi per la gestione dei rifiuti a carico delle scuole e del Comune, ma soprattutto la sensibilizzazione ed il coinvolgimento dei giovani sul tema dei comportamenti coerenti ad un progetto RIFIUTI ZERO!

Un passo importante per le nostre stelle! Brava Treviso. E adesso tocca a Verona e Villafranca!

Carlo Reggiani

C’è una grande confusione sui termini consumo e sviluppo. Molti pensano che siano la stessa cosa. Lo psiconano per esempio. Per uscire dalla crisi si è trasformato in piazzista di elettrodomestici e di auto Fiat. Per chiarirmi le idee ho consultato il dizionario:
Consumare: far diminuire o logorare con l’uso; esaurire; terminare
Sviluppare: far crescere, potenziare
Il nostro futuro è lo sviluppo senza consumo. Va cambiato il modello di società o non ci sarà più una società. Il riciclo è una risorsa economica, il risparmio è una risorsa economica. Il pianeta in cui viviamo si rigenera continuamente. Il Comune a Cinque Stelle è un Comune del Pianeta. Un bene che dobbiamo trasmettere ai nostri figli.

“PREMESSA PER RIFIUTI ZERO:
Per comprendere il concetto di Rifiuti Zero, attuato dallo Stato della California e che fa parte delle strategie d’azione descritte sul blog di Barack Obama è necessario partire da questi concetti:
(more…)


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: