Serata “STOP al Consumo del Territorio”

by

AGGIORNAMENTO  16/10/2010):

AGGIORNAMENTO  15/10/2010): Un GRAZIE enorme a Michele e Simone per l’ottima organizzazione della nostra serata “STOP al consumo del territorio” di ieri sera! La partecipazione di pubblico e la qualita’ del film “Il suolo minacciato” e degli interventi ha arricchito tutti quanti.
Cesare Nicolis ieri ci ha aggiornati sul progetto Motorcity, con i primi tentativi della regione Veneto di sfilarsi dalla società Autodromo SPA e quindi dal progetto (articolo sul Corriere Veneto di mercoledì scorso).
Da Venezia arrivano altri segnali incoraggianti: si stanno mettendo i primi paletti contro i progetti VenetoCity e Quadrante di Tessera a Venezia (articolo su La Nuova Venezia)
Teniamo le antenne alte!

Giovedì 14 ottobre 2010, alle ore 21 presso l’aula magna del Liceo Medi di Villafranca di Verona (Via Magenta 7/A) proietteremo il film “IL SUOLO MINACCIATO”.

Ospite d’onore della serata il regista Nicola Dall’Olio, che ci introdurrà il film.

Con noi per commentare il film:

Una serata per prendere coscienza di quanto sia importante il suolo, uno STOP al consumo di territorio che non è uno STOP all’edilizia, ma un invito a recuperare e riqualificare tutto ilnostro immenso patrimonio edilizio.

Dopo Cassinetta di Lugagnano recentemente anche Solza di Bergamo ha adottato questo piano.

Un evento in preparazione anche della discussione che avremo sul PAT (Piano Assetto Territorio) di Villafranca: invitiamo a partecipare perciò tutti i nostri amministratori, soprattutto il sindaco Mario Faccioli e gli assessori della sua giunta.

Vi aspettiamo numerosi.


Annunci

Tag: , , , , , , , , , , ,

Una Risposta to “Serata “STOP al Consumo del Territorio””

  1. Elia Says:

    Complimenti per la serata. E’ veramente importante che le persone tornino a capire l’importanza, più che della parola “suolo” io direi della terra. I popoli nativi americani già sapevano quanto è importante insegnare ai propri figli che la terra è nostra “madre”, i laghi e i fiumi nostri “fratelli”, Invece oggi la terra è diventata una cosa da “valorizzare” e i laghi e i fiumi degli “sversatoi”. Dovremo cambiare la nostra visione del mondo. Così di sicuro non può andare avanti all’infinito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: