Le risposte ai cittadini sono rimandate. Per “legittimo impedimento”

by

AGGIORNAMENTO (03/01/2010): Articolo su L’Arena che dà i numeri dell’iniziativa di Faccioli. Il centro sportivo del Chievo Calcio ci costerà dai 2 milioni di euro in sù )soldio dei cittadini di Villafranca), più 900.000 euro dalla Regione (sempre soldi nostri, si intende). E che adesso non ci si venga a raccontare che “era scritto nel programma”! Proprio un bel modo di iniziare il 2010. Ovviamente ancora nessuna risposta alle domande di Elia sul Parco del Tione. Auguri.

Ieri sera il Consiglio Comunale era convocato con al primo punto dell’ordine del giornoRisposta a domanda di attualità su questioni di rilevante interesse ai sensi dell’articolo 21 dello statuto e articolo 47 del regolamento comunale“.

Fin dai primi mesi di questa nuova amministrazione abbiamo continuato a segnalare tramite lo strumento dell’istanza dei cittadini (art. 21 statuto e art. 47 del regolamento comunale) problematiche e situazione dal nostro punto di vista meritevoli di attenzione da parte dei nostri amministratori. Il regolamento prevede delle rigorose procedure per la risposta a tali istanze, procedure mai rispettate dall’attuale consiglio comunale. Nei mesi scorsi abbiamo più volte segnalato al segretario comunale il problema della mancata risposta. Recentemente mi sono rivolto al presidente del consiglio per denunciare la situazione, ottenendo il suo impegno a verificare le motivazioni della mancata applicazione di quanto previsto in statuto e regolamento.

Prima di lasciare la parola ad Elia per la cronaca di quanto successo ieri sera in consiglio comunale, desidero ringraziare il presidente del consiglio Maurizio Facincani per la sua opera di garanzia per l’applicazione delle regole della nostra democrazia. Ovviamente rimaniamo sempre in attesa delle risposte.

Carlo Reggiani

Al 1° punto dell’Odg si doveva dare risposta all’interrogazione (una rara forma di partecipazione concessa ai cittadini) sul perché il “nuovo” Parco cittadino del Tione resta inutilizzato da 15 mesi e perché ora si progetta di sostituirlo con il Centro sportivo Calcio-Chievo…

Il sindaco Faccioli era assente (…succede rare volte)
Il Presidente Maurizio Facincani sortisce con: “spetta al sindaco dare risposta all’interrogante se arriverà prima della fine della seduta, altrimenti la risposta verrà data la prossima volta”…
Il sindaco non si è visto più (e forse si sapeva che non sarebbe venuto).
A fine seduta un consigliere celiava “spero che, visti i tempi, non sia stato un legittimo impedimento”.

Queste le mie tristi riflessioni:

  • era presente il vice-sindaco Alessio Adami (nonché “competente” assessore leghista all’Ecologia, informato della interrogazione), non poteva dare lui la risposta?
  • l’interrogazione non sarebbe stata presentata, senza tre mesi di pressing con il dirigente segretario dr. Giuliano (pensate, non conosceva l’esistenza del “Regolamento” e in questi giorni è stato promosso alla segreteria della Provincia),
  • al proponente (sarei io) per “Regolamento” doveva giungere a casa la comunicazione di convocazione, il dr. Giuliano si è scusato con me in sala consigliare, (memore dei tanti ostacoli “formali” subiti per far giungere l’interrogazione in Consiglio) non ho rinunciato a fargli rilevare il mancato rispetto “formale”.

Conclusione: sono convinto che c’era poca voglia di affrontare la questione e che probabilmente non è stata “mai” affrontata dalla Giunta e dal Presidente Facincani.

Elia Di Giovine

Annunci

Tag: , , , , ,

6 Risposte to “Le risposte ai cittadini sono rimandate. Per “legittimo impedimento””

  1. Luisa Says:

    bravo Elia,
    come sempre. Credo che lasciar andare il parco per un campo di allenamento sia un grande sbaglio. Sbaglia la cittadinanza a non farsi sentire di più nei servizi che riguardano tutti.
    Luisa

  2. Elìa Says:

    In più le aree verdi stabilite dai parametri urbanistici del capoluogo sono carenti (tanto che sulla mappa del PRG vigente c’è una vasta area di 300.000 mq di campi inutilizzati a ridosso della bretellina per Valeggio all’altezza del quartiere Madonna d/ Popolo).
    Il centro Calcio-Chievo può essere realizzato in altro luogo, per quali interessi si vuole piazzarlo al posto del Parco?
    Gettando in fumo 750.000 euro!

    GENTE MUOVIAMOCI, qui la musica è sempre al stessa: in 18 messi di Giunta Faccioli è stata curata solo l’ordinaria amministrazione e niente più…
    Ed è sorprendente l’inerzia del giovane assessore all’ECOLOGIA Alessio Adami, del problema era al corrente da tempo… (sono forse gli impegni di partito? o Supermario non gli dà spazio?)

    Ciao

  3. Valter Says:

    Egregio Dottor Di Giovine,
    mi permetto di criticare un punto fondamentale della sua lacunosa mail perchè tutto il resto lascia, mi permetta, il tempo che trova.

    Se lei vuol far politica a Villafranca abbia almeno il coraggio di dirlo apertamente, altrimenti lasci alle parti competenti il ruolo…è troppo facile porsi dietro il dito del cittadino indignato.

    La maggioranza dei villafranchesi ha votato l’ amministrazione in carica e non certo polemiconi come lei capaci solo di rinchiudersi nelle loro stanzette a scrivere sterili critiche ..vedi ospedale…vedi parco urbano ecc….

    Prima avrebbe dovuto aspettare di leggere e vedere il progetto e poi parlare…fortunatamente per se steso cisto l’esiguo numero di persone che condividono le sue “idee” a mio avviso balzane.

    Per quel che riguarda l’ass. Adami credo che stia facendo bene nel suo compito ma questa è un’opinione personale…non vorrei che i suoi attacchi fossero solo un tentativo di demonizzare il partito di cui fa parte e questo sarebbe veramente basso da parte sua.

    Comunque tutti in democrazia hanno il diritto di esprimere la propria opinione. Buone feste a Lei e famiglia.

    Dott. Valter Carrisi

  4. saravallan Says:

    Egregio Dottor Carrisi,
    quale sarebbe il punto fondamentale che sta criticando che non si è capito?
    Cosa intende “se lei vuol fare polica a Villafranca abbia almeno il coraggio di dirlo apertamente”, il Dott.Di Giovine era un candidato in lista “Grillo per Villafranca” alle scorse comunali, c’era il suo nome sulla scheda…più APERTAMENTE di così. Poi non è detto che bisogna essere stati votati per poter fare politica, da wikipedia: “fa politica” anche chi, subendone effetti negativi ad opera di coloro che ne sono istituzionalmente investiti, scende in piazza per protestare”.
    Cosa vuol dire “altrimenti lasci alle parti competenti il ruolo”? Non è che un’amministrazione una volta eletta possa fare indisturbata per 5 anni quello che gli pare e piace! E’ diritto di ogni cittadino controllare l’operato della stessa, partecipando ai consigli comunali, e dal momento che l’art.21 dello statuto e l’art.47 del regolamento comunale lo prevedono, presentando istanze riguardanti problematiche e situazione che dal nostro punto di vista sono meritevoli di attenzione.
    Cosa vuol dire “E’ troppo facile porsi dietro il dito del cittadino indignato”? Invece è troppo facile starsene con le mani in mano ed accettare tutto quello che ci viene propinato!
    “fortunatamente per se steso cisto l’esiguo numero di persone che condividono le sue “idee” a mio avviso balzane”, direi che ci sono molte persone invece che credono/sperano nella realizzazione del parco del tione, vedasi WWF, l’associazione “Il Trifoglio”, e tantissimi cittadini!

    Cordiali saluti.

  5. Bernabe' Simone Says:

    Concordo pienamente con Sara e aggiungo se ci sono delle regole vanno rispettate, se lo statuto comunale da a disposizione dei cittadini strumenti che servono per rappresentare la loro opinione e per chiarire alcuni aspetti delle decisioni di questa amministrazione credo che per rispetto delle persone che ci mettono del loro per migliorare la vivibilità di questa città si debbano delle risposte nei tempi previsti.

  6. Elìa Says:

    Cortese dr. Carrisi,

    faccio politica “quella onesta” dal quasi 20 anni per il “bene comune” e la “salute pubblica”, senza interessi personali e vincoli delle lobby locali e dei partiti (anche se in passato militai a fianco ad alcuni partiti di centrosinistra).
    Quindi non mi sottraggo al “confronto democratico” e rispettoso delle parti anche con la LEGA; del cui orientamento politico condivido ben poco e mi creda non per questo mi sento meno “veneto” di tanti leghisti, essendo nato e vissuto a Venezia ed educato ai principi di quella che fu la “gloriosa e multiculturale” Repubblica Serenissima…
    Risiedo nel veronese da 40 anni e qui “tra noi” mi sono battuto contro l’inquinamento sia acustico aeroportuale che del traffico, a favore di una scuola migliore e per una città più vivibile, per cui:

    1°) PARCO urbano del TIONE. La questione risale all’indomani della bocciatura da parte della Regione di quell’area soggetta a “speculazioni fondiarie” fin dall’approvazione del PRG (1994).
    Lei dice:
    “Prima avrebbe dovuto aspettare di leggere e vedere il progetto e poi parlare…fortunatamente per se steso cisto l’esiguo numero di persone che condividono le sue “idee” a mio avviso balzane.”
    A me non interessa vedere il progetto del Calcio-Chievo (che, come tutti i villafranchesi, accetto volentieri, anzi ancor più io in quanto ero Direttore della Paluani e conosco bene Luca Campedelli…).
    Da cittadino non voglio che quell’insediamento vada ad “usurpare” un parco cittadino rimasto inutilizzato da 15mesi e che si gettino via 750.000 euro già spesi a quel fine… Quel centro sportivo si può insediare in un altro sito vicino a quell’area, con viabilità più accessibile!!
    Pertanto mi pare invece che sia Lei il “poco informato”, perciò se non ci vedremo alla prossima seduta del Consiglio comunale mi invi il suo indirizzo e-mail potrò ragguagliarLa meglio sulle motivazioni dell’interrogazione e sul serio percorso politico adottato.
    Dal 1998 mi batto (assieme ad altre aggregazioni anche non partitiche) per ottenere un parco cittadino indispensabile, analogamente a quanto hanno fatto comuni più piccoli del nostro!
    Quell’anno a un convegno fu presentata una bozza di progetto che fu accolta (anche se parzialmente) solo dalla passata Amministrazione Zanolli…

    2°) per quanto riguarda la LEGA,
    – conosco Alessio Adami fin dall’impegno comune nel Consiglio d’Istituto dell’Anti, ma se in passato apprezzavo il suo dinamismo finora, come assessore all’Ecologia, sono rimasto deluso e suppongo che forse sia distolto troppo dall’attività di partito. Con i miei amici lo abbiamo incontrato ben tre volte senza ottenere decisi e rapidi interventi sulla gestione e soluzione radicale dei problemi rifiuti/piste ciclabili (finora ha svolto ne’ più ne’ meno che l’ordinaria amministrazione del passato!).
    – in merito all’OSPEDALE, sono in perfetta sintonia con i messaggi lanciati in agosto dal sindaco/Presidente Miozzi e in parte dal sindaco Faccioli: fin dal gennaio 2002 rivendico pubblicamente la necessità di un ospedale “distrettuale” all’altezza dei tempi e prossimamente incontrerò (assieme ad altri amici) l’arch. Canini per capire l’entità e i problemi del progetto di ampliamento che voi vantate di portare avanti.
    Un progetto mai illustrato al pubblico e ancora d’approvare in Regione, mentre da tempo si proclama che in gennaio verrà fatta la gara d’appalto e che la prossima estate ci sarà l’inizio dei lavori!? (da 7 anni si continua una deleteria propaganda di parte)
    Mi creda su questo tema non mollerò (nonostante le Sue critiche) per chiedere e ottenere TRASPARENZA pubblica: prima o poi sarà chiaro che VOI della LEGA state facendo la politica clientelare della vecchia DC! State buttando via denaro pubblico nella inadeguata struttura del 1/2 ospedale di Bussolengo -con il chiaro intento di accontentare quella amministrazione- e con opportunismo partitico propagandate l’altro 1/2 ospedale per Villafranca, ignorando che la “programmazione regionale” DGRV 77/2004 ha quasi portato a termine il “polo unico” di Thiene/Schio e che da gennaio partiranno i lavori pure del polo di Monselice/Este, mentre il 3° polo unico, prospettato per l’area sud-ovest dell’Ulss22, resta al palo in larga parte per colpa dei 3 assessori alla sanità della LEGA, del “provincialismo” del centrodestra locale e dello scarso vigore dei partiti di centrodestra…
    Spero tanto che il localismo e tanta mediocre politica vengano smascherati nella prossima campagna elettorale…

    La lascio anch’io con i migliori AUGURI di buon Natale (da cristiano convinto), sempre pronto al confronto dialettico aperto con TUTTI

    dr. Elìa Di Giovine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: