Motorcity: consumare oggi le risorse del futuro

by

Fa piacere scoprire che alcuni “nostri” rappresentanti in regione nel lontano 1998 si scambiano l’idea di fare ippodromi con autodromi come fossero figurine. Bisognava valorizzare in qualche modo quel territorio che si stava spopolando… Ed oggi si discute, poco di Motorcity, tanto di autodromo.. ma che volete: ormai è legge e s’ha da fare!

Abbiamo partecipato alla presentazione ufficiale di Motorcity tenutasi a Vigasio il 20 Maggio 2009. Abbiamo sentito parlare di progresso, di opportunità di crescita, di sviluppo, di modernità, di benessere! Non abbiamo sentito parlare di miglioramento della qualità della vita.

In nome dell’occupazione e della crescita perdiamo di vista quello che deve essere l’obbiettivo primario della nostra società : il miglioramento della qualità della vita, di tutti.

L’ aumento incontrollato della densità di popolazione, l’aumento del traffico, la diminuzione della già pessima qualità dell’aria vanno assolutamente nella direzione opposta.

Così aree agricole e rurali ancora integre, tutelate, scarsamente popolate ed in qualche parte abbandonate al degrado, diventano facile preda di grandi interessi economici pronti ad accalappiare milioni e milioni di persone dai paesi emergenti: i nuovi benestanti che nei prossimi decenni si affacceranno sul mercato turistico mondiale. Offrendo centri commerciali e parchi di divertimento in alternativa alle citta’ d’arte ed ai tesori naturalistici.

Viviamo già in un mondo in cui le risorse vengono consumate più velocemente di quanto la Terra sia capace di rigenerare, produciamo sempre piu’ rifiuti di quanto la Terra sia capace di ‘metabolizzare‘. Non possiamo più permetterci di vivere nell’illusione che le risorse a nostra disposizione siano infinite: la Terra è una sola.

Dobbiamo inoltre essere consapevoli che il “benessere” che noi pochi oggi possiamo permetterci è possibile solo grazie al “malessere” di molti..

La nostra Stella dello Sviluppo ha come primo importante obbiettivo lo stop alla cementificazione e l’incentivazione alla riqualificazione dell’esistente! La valorizzazione dell’agricoltura, delle attività locali, delle produzioni biologiche. La diffusione del commercio a Km zero, l’espansione del verde e delle piste ciclabili.

Per una migliore qualità della vita di tutti!

Cristiano Cinotti.

Annunci

Tag: , , , ,

4 Risposte to “Motorcity: consumare oggi le risorse del futuro”

  1. elìa Says:

    Caro Cristiano,

    e che dire del parco tematico?
    Ieri il candidato Miozzi -in tour provinciale di inaugurazioni ben riportate dalle TV locali- ha anche tagliato il nastro per il centro polifunzionale (mi pare di Isola) promosso dall’imprenditore Rossetto, il presidente del progetto si è affannato a dire che solo il 20% sarà centro commerciale il restante 80% sarà dedicato alllo svago e alla ristorazione…!

    Domenica in piazza a Vigasio abbiamo constatato di persona la disinformazione della propaganda partitica e la mancanza di conoscenza del problema da parte dei cittadini locali, interessati a saper la verità dell’AFFARE: acquisto dei terreni dai contadini per 60 milioni e probabile rivendita a 600 milioni!!!

    Solo se riusciremo a smascherare le responsabilità di gran parte della Lega Nord coinvolta nel VIA della devastazione della campagna e nelle conseguenze del probabile futuro raddoppio della popolazione con tutti i problemi sociali di sicurezza, mancanza di alloggi popolari, di scuole, servizi sociali ecc…

    AUGURI per una Provincia Virtuosa
    Elìa

  2. Beniamino Sandrini Says:

    Io insisto… quello “che vogliono fare” deve essere sottoposto a “V.I.A. Nazionale” (e non a V.I.A. Regionale) in modo che sia valutato l’intero sistema, compreso le tipologie di accesso, autostradale e ferroviario

  3. elìa Says:

    Beniamino,

    chi dovrebbe prendere l’iniziativa?
    e con quali strumenti di pressione si potrà ottenere la VIA nazionale?

    Elìa

  4. Motorcity: la parola ai cittadini! | Vigasio Comune Virtuoso Says:

    […] solo (il raggio di interesse dell’impianto è di 300 km), per tutte le prossime generazioni. Consumeranno irreversibilmente risorse e territorio e porteranno un aumento incontrollato della densità di popolazione, l’aumento esponenziale del […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: