SCEC: la solidarietà comincia a camminare… anche a Verona

by

scec

AGGIORNAMENTO (8/4/2009): il comune di Trento adotta gli SCEC!

[Riceviamo da Valentina Zuccher (anima del PoveglianoATuttoGAS) e pubblichiamo con piacere! Abbiamo parlato di SCEC sia a Villafranca, durante la nostra serata sulla crisi finanziaria, sia a Firenze all’incontro nazionale delle liste civiche con Beppe Grillo.]


UNA RISPOSTA CONCRETA ALLA CRISI: DIFFONDIAMO GLI SCEC

SERATA DIVULGATIVA E DI FORMAZIONE SUL CIRCUITO DEI BUONI LOCALI

Giovedi’ 19 Marzo alle ore 20.45

Arbizzano di Negrar, presso le scuole elementari

In questo periodo i media ci bombardano sulla crisi economica che causa perdita di posti di lavoro, aumento della povertà e delle situazioni di disagio, trasmettendo insicurezza e paura del futuro. In realtà il sistema economico dominante, quello liberista-capitalista, si nutre di queste crisi, e le guerre sono fonte di guadagno e di conquista. Questo può essere il momento buono per decidere di cambiare, per costruire insieme un sistema solidale di convivenza comune. Uno stile di vita in armonia con la natura e le sue risorse indispensabili alla vita, e che abbandoni l’individualismo e la superficialità che caratterizzano le nostre relazioni. Molti sono gli strumenti per avviarsi verso un vero cambiamento dell’economia, nel suo senso etimologico, ovvero la “gestione della casa”. Uno di questi è lo SCEC (solidarietà che cammina), che permette di incentivare lo scambio locale di beni e servizi, creando un patto sociale tra chi decide di utilizzarlo. Gli SCEC sono dei buoni locali che hanno parità di valore con l’euro (1 scec = 1 euro) e che vengono distribuiti gratuitamente a chi ne fa richiesta. Le attività economiche possono decidere di aderire al circuito accettando di essere pagati con una percentuale in scec (in media il 20%).

Per conoscere meglio il progetto ARCIPELAGO SCEC (www.arcipelaveneto.org , www.arcipelagoscec.net ), siete tutti invitati all’incontro che si terrà ad Arbizzano di Negrar, presso le scuole elementari, giovedì 19 marzo alle ore 20.45, che ha lo scopo di diffondere l’uso dello scec a Verona e di creare un gruppo di attivisti che propongano gli abbuoni nel proprio territorio.

Per chi proviene da Verona, all’unico semaforo del paese di Arbizzano girare a destra, se si proviene da S. Pietro in Cariano (tangenziale nord) al semaforo girare a sinistra; avanti fino in fondo alla via (circa 200 metri) poi girare a sinistra (via Carlo Montanari) e quindi la prima a destra, si giunge al parcheggio delle scuole.

Per informazioni potete contattare il coordinatore di zona: Andrea Tronchin (347 4664391)

Valentina Zuccher

Annunci

Tag: , , , , , ,

3 Risposte to “SCEC: la solidarietà comincia a camminare… anche a Verona”

  1. Davide Gheser Says:

    Ho deciso di iscrivere lo Studio Gheser (ingegneria civile – ambiente – energia), dopo aver valutato quest’opportunità. Grazie.

  2. carloreggiani Says:

    Che bella notizia Davide!

    Avanti il prossimo 🙂

  3. Mario Scarpa Says:

    Il banchiere ringrazia e acqua (di Napoli) in bocca su Auriti.

    Auguri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: