Ca’ Del Bue brucia la nostra salute e i nostri soldi.

by

La storia di Ca’ del Bue è lunga venti anni. Passano i sindaci, cambiano gli amministratori di AGSM.

Ca’ del Bue è stata la “madre di tutte le tangenti veronesi” ai tempi del sindaco Sboardina; da qualche mese è tornata tristemente di attualità per il suo ruolo nel piano provinciale di gestione dei rifiuti presentato dall’assessore Coletto.

Venerdi 7 Novembre a S.Giovanni, i “cugini” del Meetup di Verona hanno organizzato una serata aperta al pubblico e sopratutto ai politici (presenti il sindaco di San Giovanni Lupatoto Zerman e vari consiglieri), pubblicizzata anche in un articolo su L’Arena dello stesso giorno.

Il sindaco Zerman, ringraziando per la serata di approfondimento, ha aperto la serata ribadendo la contrarietà sua e di tutta l’amministrazione comunale all’impianto.

Ospite della serata il professor Federico Valerio, direttore del Dipartimento di Chimica Ambientale dell’Istituto Nazionale Ricerca sul Cancro di Genova: la sua relazione è stata centrata sul confronto tra lo smaltimento a caldo dei rifiuti (tramite incenerimento) e lo smaltimento a freddo attraverso il trattamento meccanico-biologico.

Durante la serata è stato ribadito come, anche dal punto di vista economico, un inceneritore rispetto a un impianto TMB non è conveniente.

Ma allora perchè bisogna continuare a bruciare invece di riciclare, ridurre e riutilizzare i rifiuti? Forse anche perchè produrre sempre più rifiuti aiuta ad aumentare il PIL?

O perchè costruire e far funzionare inceneritori è economicamente vantaggiaso solo grazie al CIP6, tassa che versano i cittadini di tasca loro nelle bollette elettriche, riconosciuta anche per incenticare le finte “fonti rinnovabili” come i rifiuti bruciati nei “termovalorizzatori”?

Alla serata eravamo presenti anche noi come Meetup di Villafranca e l’intera serata e stata videoregistrata la riproponiamo qui sotto:

Vodpod videos no longer available.

Peccato che alla serata non abbiamo pensato di partecipare ne il sindaco di Verona Tosi (anche Verona e’ interessata dall’impianto di Cadelbue) ne l’assessore provinciale Coletto. Evidentemente parlare direttamente ai cittadini non è facile come partecipare a programmi televisi nazionali (vedi Anno Zero, Porta a Porta, Matrix, Crozza Italia).

Annunci

Tag: , , , , , , , , ,

3 Risposte to “Ca’ Del Bue brucia la nostra salute e i nostri soldi.”

  1. Ancora l’assessore Giancarlo Conta: cosa volete che sia un inceneritore! « Coordinamento regionale Liste Civiche “Veneto a 5 Stelle” Says:

    […] Parla dell’ineluttabilità della crescita dei rifiuti urbani (dopo aver detto che per il 2012 saliremo al 65% di differenziata), che oramai le famiglie sono state circuite dalla multinazionali e vogliono bere acqua minerale in bottiglia.., e poi di come sia diventato difficile trovare sindaci disposti a fare inceneritori, tutta colpa della cattiva informazione fatta dai comitati contro, incapaci di proporre dati concreti e alternative (hei ragazzi dei GrilliVerona: mi sa’ che l’assessore sta parlando di voi e del sindaco di San Giovanni Lupatoto). […]

  2. Ripartiamo da Villafranca - Venetoflux.it Says:

    […] e costoso, che non serve a niente. Poi però, quando compare un ecomostro, una nuova discarica, un inceneritore, i nostri amministratori ci vengono a dire che è tutto approvato dalla Provincia! Tutto in regola, […]

  3. A Vigasio sono “timidi”, a Nogara un po’ “superficiali” e a Valeggio… - Venetoflux.it Says:

    […] il problema delle discariche, a Povegliano a seguire la delibera sull’acqua pubblica; a San Giovanni Lupatoto per la battaglia contro l’inceneritore di Cadelbue a favore di una gestione a freddo dei […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: