Acqua: l’urgenza di affermarne il diritto

by

L’estate per gli italiani è da passare spensierata sotto l’ombrellone, magari sbirciando svogliatamente i vip e i politici nostrani sulle copertine delle riviste popolari. I quotidiani si comprano per la pagina delle parole crociate ed il sudoku.

Una notizia sembra essere scivolata via, senza nessun particolare risalto, senza nessuna riflessione. E i “nostri dipendenti” a Roma lo sanno bene che cosa è l’estate!

Ma per fortuna non tutti gli italiani chiudono gli occhi per 2 mesi. Anzi. Ci sono persone in Italia che gli occhi non riescono proprio a chiuderli. Valentina è una di queste.

Valentina si appella al suo sindaco, Anna Maria Bigon. Noi, con le stesse parole, ci appelliamo al nostro sindaco Mario Faccioli.

ACQUA: L’URGENZA DI AFFERMARNE IL DIRITTO
fermiamo la privatizzazione del servizio idrico

Nell’ambito dell’ultima sessione della Facoltà dell’Acqua, svoltasi presso gli Stimmatini di Sezano dal 5 al 7 settembre, si è discusso con alcuni amministratori della provincia di come vada gestito il servizio idrico integrato. Tutti i presenti hanno affermato che il servizio deve essere pubblico. Peccato però che sia comparso l’articolo 23 bis, un emendamento a disegno di legge del 21 luglio 2008 dal titolo: “Servizi pubblici locali di rilevanza economica”. Quale la novità sostanziale? L’acqua viene inserita tra i servizi pubblici di rilevanza economica, come gas, rifiuti, trasporti ed energia. Entro dicembre 2010 si dovrà attivare una procedura competitiva ad evidenza pubblica. Ma com’è possibile che un bene essenziale per la vita degli esseri umani e di tutti gli esseri viventi venga trattato come una merce, come un servizio da affidare a privati che per loro natura ricercano il profitto e non la garanzia di assicurare a tutti un diritto?

Siamo disposti a lasciare la nostra acqua in mano a chi prometterà la tariffa più bassa, magari una multinazionale straniera, come è già accaduto spesso nelle zone che hanno deciso di aprire la gestione ai privati? Ricordo che Acqualatina, ad Aprilia, ha aumentato in breve tempo le tariffe del 300%.

In Italia sono 64 su una novantina le Autorità d’ambito territoriale ottimale che hanno scelto l’affidamento in house, ovvero ad aziende o consorzi a totale capitale pubblico; tra queste c’è anche quella della provincia di Verona, con i due gestori, Acque veronesi e A.G.S. spa.

Visto che uno degli organi decisionali di AATO è l’assemblea dei sindaci, come pensano di muoversi, di reagire alla scelta del governo o accettare supinamente?

Vorremmo che i nostri sindaci facessero il possibile per evitare che il servizio idrico diventi un qualunque servizio affidato alle logiche del mercato, alla finanza e alle speculazioni.

Vorremmo che ogni statuto comunale affermasse l’accesso all’acqua come diritto inalienabile e universale. Inoltre, in considerazione dell’esigenza di tutelare il pubblico interesse allo svolgimento di un servizio essenziale, con situazione di monopolio naturale (art. 43 della Costituzione), il servizio idrico integrato deve essere considerato un servizio pubblico locale privo di rilevanza economica. Non possiamo accettare la decisione del governo!

Qui ci vuole una battaglia di civiltà!

Valentina Zuccher
Consigliere Comune di Povegliano Veronese

Annunci

Tag: , , , ,

2 Risposte to “Acqua: l’urgenza di affermarne il diritto”

  1. cesare cerchio Says:

    il cittadino deve avere il diritto all’uso dell’acqua che è un bene indispensabile e vitale ed il Comune deve aggiornare i cittadini con dati relativi alla qualità dell’acqua effettuando e pubblicando le analisi chimico-qualitative utili…..

  2. A Vigasio sono “timidi”, a Nogara un po’ “superficiali” e a Valeggio… - Venetoflux.it Says:

    […] del comitato). Siamo stati anche a Sommacampagna per approfondire il problema delle discariche, a Povegliano a seguire la delibera sull’acqua pubblica; a San Giovanni Lupatoto per la battaglia contro […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: