Dal Molin 2.0: dalla protesta alla proposta

by

AGGIORNAMENTO (5/9/2008): anche sul blog di Beppe Grillo viene pubblicizzato il progetto degli amici di “Vicenza Comune a 5 Stelle“. Anche da Villafranca arrivano le prime adesioni al progetto.

AGGIORNAMENTO (2/9/2008):

Grosse novità: oggi Davide Marchiani ha consegnato al sindaco di Vicenza il progetto definitivo. Attendiamo un suo commento certo nei prossimi giorni. Nel frattempo, segnatevi:

– domani sera, mercoledì 3, in circoscrizione 7 (via vaccari, vi), alle 21.00 ci sarà la presentazione del progetto completo; NON MANCATE E DIFFONDETE LA VOCE!
– le adesioni stanno andando alla grande! superati 175 mila euro! forza!!!
– la discussione sul meetup 3

Gli amici della Lista Civica “Vicenza Comune a 5 Stelle” stanno lanciando in queste settimane il progetto Dal Molin 2.0: si tratta di un progetto studiato dal candidato sindaco Davide Marchiani per dare una alternativa possibile alla città nei confronti del discusso ampliamento della base USA.

Al posto della base il progetto propone una grande parcheggio, alle porte della città, interamente coperto da pensiline dotate di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica.

Il progetto è rivolto ai cittadini di Vicenza: aderendo all’iniziativa si parteciperebbe al finanziamento dell’opera e ai benefici derivanti dalla produzione di energia dal parco fotovoltaico, con un sensibile abbattimento delle bollette elettriche, ma soprattutto potrebbero recuperare parte dei famosi contributi CIP6 versati in questi anni da tutti i cittadini italiani per finanziare impianti a energia rinnovabile e non solo, purtroppo (vedi inceneritori!).

Il progetto è certamente interessante e stanno arrivando le prime adesioni (in queste ore siamo le adesioni ammontano a 100.000 euro).

Vicenza affronterà tra poco un referendum consultivo sul Dal Molin: questo progetto aiuterà i cittadini a valutare le opzioni rispetto alla base.

Anche a Villafranca esistono superfici con le caratteristiche idonee per procedere con progetti di parchi fotovoltaici a partecipazione collettiva: per esempio il mercato ortofrutticolo. Considerato che il nostro assessore Adami è competente in materia di impianti fotovoltaici, chiediamo la sua collaborazione per realizzare un progetto sulla base dell’esperienza vicentina.

Dal blog della Lista Civica:

Mercoledì 6 agosto, alla consueta riunione della nostra lista civica aperta ai cittadini di Vicenza e a tutti gli interessati (come ogni primo mercoledì del mese dalle 20.30 in Circoscrizione 7 a Vicenza, n.d.r.) abbiamo approvato, all’unanimità di tutti i presenti, il progetto “Dal Molin 2.0″.

L’ideatore è Davide Marchiani e si tratta della prima proposta concreta, messa su carta con dati tangibili, che propone una valida alternativa alla base USA.

Il progetto può essere sintetizzato, come scritto nel blog di Davide , così:

1. AIM Vicenza costruisce un impianto fotovoltaico al Dal Molin e forniamo così energia elettrica equivalente ai consumi di 25 mila famiglie, metà popolazione vicentina.
2. I fondi necessari alla costruzione li chiediamo ai cittadini anzichè alle banche e riconosciamo loro il 4% risparmiando 2 punti percentuali.
3. Coi soldi risparmiati al punto 2, che ammontano a circa 10 milioni di euro l’anno, avviamo in quell’area il più grande parcheggio intermodale della città con autobus che girano per il centro e per la circonvallazione, ad un prezzo per gli utenti quasi gratuito.
Per saperne di più scarica il progetto Dal Molin 2.0.

“L’obiettivo”, prosegue Davide, “è fornire ai cittadini di Vicenza un esempio concreto e remunerativo, un’alternativa fattibile, alla base militare. Se riusciamo a spostare l’attenzione dal binomio “Sì/No alla base” che si preannuncia col referendum, ad un progetto propositivo, riusciremo a portare interesse che si tradurrà sicuramente in maggiore partecipazione alla consultazione referendaria. Dire Sì o No alla base potrebbe voler invece dire Sì o No a qualcosa di diverso, e forse migliore.”

Qui sotto il video del servizio trasmesso dalla televisione vicentina TVA dopo la conferenza stampa di presentazione del progetto dello scorso 18/08/2008:

Carlo Reggiani

Annunci

Tag: , , , , , , , ,

3 Risposte to “Dal Molin 2.0: dalla protesta alla proposta”

  1. Bernabe' Simone Says:

    Questo e’ veramente un progetto concreto che parla di energia pulita e perchè no anche di guadagno per i cittadini. Complimenti ai nostri amici di Vicenza, quello che mi lascia piu’ amareggiato è vedere invece l’articolo che è apparso oggi su l’Altro Giornale che titola: “Energia con i rifiuti? si può fare”
    La nostra amministrazione comunale si vede che non è ancora convinta del progetto che abbiamo portato riguardo il centro di riciclo di Vedelago che abbiamo pubblicato sul nostro blog.
    Gli affari sono sempre al centro dell’attenzione cosi le amministrazioni di Villafranca e Povegliano sono andate a Pavia per imparare come dice l’articolo.
    Udite udite cosa sento la combustione non produce diossina! si recuperano polveri e si trattano i fumi attraverso un sistema che filtra le emissioni in diversi passaggi. E le scorie….. beh secondo lui le scorie che escono sono inerti e sotto forma di blocchetti vanno bene come base per le sedi stradali.
    Questo assessore Antonio D’Incognito deve essere un genio l’inceneritore di Brescia a suo dire gli fa un baffo visto che quello di diossina ne produce fin troppa.
    Ma il recupero avete capito come funziona? Prendere soldi senza inquinare vi fa proprio cosi schifo? un mondo senza discariche e inceneritori è cosi difficile solo da pensare?
    Cittadini stiamo con le orecchie alzate perche’ un domani potremmo diventare noi la città piu’ inquinata d’Italia.

  2. Sara Vallan Says:

    Ci manca solo l’inceneritore a Villafranca e siamo a posto……cominciamo con la raccolta differenziata porta a porta e togliamo questi bidoni dalle strade (e dalle piste ciclabili)!

  3. cesare cerchio Says:

    Il progetto è strategicamente ed economicamente molto positivo ed interessante.
    Manca soltanto una valutazione sui costi di gestione e di mantenimento dell’impianto e dell’area parcheggio.
    Inserire una foto fatta col pc che dia un idea sull’impatto visivo/ambientale del progetto potrebbe essere di aiuto ai cittadini.
    Complimenti !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: