Città chiusa per ferie?

by

Sorry er are CLOSED

“Ma oggi non c’è il mercatino a Villafranca?”

Fino dalla prima mattinata abbiamo risposto a decine di persone che, venute appositamente da fuori provincia/regione, cercavano il nostro famoso mercatino dell’antiquariato.

Anche il vigile urbano che è venuto gentilmente a salutarci ci ha confessato di aver saputo solo sabato che il mercatino non ci sarebbe stato (“ho chiesto di essere di turno apposta oggi per il mercatino! Non si è mai chiuso a luglio“, ci ha confessato). Anche lui ha passato la mattinata a dare l’informazione ai tanti cittadini in città domenica mattina.

Forse anche per questa mancata informazione (sul sito del nostro Comune è apparsa la notizia con data 10/7: “SI RICORDA AGLI ESPOSITORI CHE NEI MESI DI LUGLIO ED AGOSTO IL MERCATO DELL’ANTIQUARIATO E’ SOSPESO. RIPRENDE CON LA SECONDA DOMENICA DI SETTEMBRE“) in centro a Villafranca c’è stato un discreto passeggio.

La scelta di chiudere la città è stata presa solo negli ultimi giorni, in fretta e furia, per cercare di far passare inosservata la manifestazione dei circoli omosessuali davanti al comune contro il sindaco?

Sicuramente vedere la camionetta della polizia, le gazzelle dei carabinieri, l’identificazione di giovani seduti in piazza, sono scene alle quali la nostra città non è abituata. E’ sembrato un pò tutto esagerato, e non solo a noi! Davvero la nostra amministrazione in questo episodio ha fatto SOLO rispettare leggi e regolamenti? Giudicheranno i cittadini.

Come giudicheranno i cittadini quello che scriviamo sul nostro blog: abbiamo distribuito 400 copie della nostra GAZETTE durante tutta la mattinata! Pochi i cittadini che non hanno accettato di ricevere le nostre parole (per onor di cronaca un rifiuto ci è arrivato dal consigliere Ortombina).

Sicuramente hanno ben accettato di ricevere la nostra GAZETTE i cittadini alla ricerca del mercatino!

PS: noi non andiamo in ferie! Frequentate il nostro blog e partecipare alle discussioni sul Meetup!

Annunci

Tag: , , , , , , , ,

6 Risposte to “Città chiusa per ferie?”

  1. Laura Says:

    Ciao Carlo,
    non ho potuto venire a salutarti per impegni di famiglia, però sarei curiosa di sapere se, tra tutti i visitatori, non c’è stato nessuno che si è lamentato delle esternazioni di Grillo e Guzzanti.

    Entrambi in genere mi piacciono, stavolta però sono stati un pò troppo autocelebrativi. Cioè la voglia di esagerare supera qualsiasi valutazione razionale. E’ giusto così per degli attori, non si rendono conto che hanno legittimato chi sostiene che i loro monologhi sono controproducenti per il centro sinistra. E in fondo non gli interessa molto di diventare “maggioranza”
    Mettere insieme comici e partiti non mi convince. Ancora 30 anni si diceva “si le piazze sono piene… ma le urne sono vuote”… e senza consenso non c’è speranza di governare

    ciao
    lt

  2. Enzo Procopio Says:

    Cara Laura, sulle parole di Grillo nulla da eccepire, trovo molto più ignobile che il Presidente della Repubblica per il ruolo istituzionale che ricopre e che dovrebbe essere “cristallino”, accetti una legge vergogna che tralaltro riguarda anche la sua carica. Un VERO Presidente della Repubblica dovrebbe rifiutare di ricevere l’immunità tramite una legge. Lui rappresenta il nostro Paese e quindi si presuppone sia una figura retta e ineccepibile nell’operato.
    Sinceramente Grillo non lo considero più un comico da tempo, quando lo ascolto mi si ingrossa il fegato, ma non per lui, ma per le verità che dice. Verità che non sono diverse da quelle di Travaglio, di Jacopo Fo… e di tantissimi altri italiani che battagliano per fare dell’Italia un paese normale. Se cerchi in rete gli interventi al No Cav Day, sentirai che Moni Ovadia, Flores d’Arcais e gli altri dicono le stesse cose e non sono comici.
    E quello che dicono che è importante, non chi lo dice o come lo si dice. Se vuoi te li ripeto io i concetti che sono il signor nessuno, la sostanza non cambierebbe.
    Se non ti piacciono gli interventi della Guzzanti e Grillo non ascoltarli, sei libera, e loro sono liberi di usare il linguaggio a loro più congeniale, e nel ruolo di comici che si occupano anche di satira politica, concedo loro una certo margine di libertà d’espressione. Loro non si candideranno mai e quindi il problema non sussiste per una eventuale maggioranza che auspichi. Se ci tieni veramente, sei tu cittadina che devi metterti in gioco e dare il tuo contributo per far diventare qualcuno maggioranza e sarebbe bello fosse il comune amico Carlo.
    Enzo

  3. carloreggiani Says:

    Cara Laura (e Enzo)

    No Laura: i cittadini che abbiamo incontrato domenica non hanno per nulla commentato o collegato la nostra presenza con i fatti di piazza Navona. Forse hanno capito che il lavoro che stiamo facendo non e’ declinare quanto Grillo dice, ma ci riconoscono un nostro modo di impegnarci sulle cose in cui crediamo. Penso che l’esperienza della lista civica ci ha aiutato molto a comunicare questo ai nostri concittadini!

    Voglio rassicurare Enzo sull’impegno di Laura. Critica, ma sicuramente sensibile a quanto stiamo facendo e al come lo stiamo facendo.

  4. Elìa Says:

    Fa piacere constatare che il dibattito del blog si anima.
    Anch’io a volte sono divertito dai paragoni dissacranti di Beppe e a volte resto un po’ sconcertato dalla veemenza dissacrante, tuttavia non manco di apprezzare il contenuto dei suoi messaggi che sono verità!

    Io c’ero in piazza e qualcuno (pochi) non ha accettato la nostra Gazette, dimostrando un rifiuto preconcetto senza ascoltare di cosa si tratta, solo per la relazione del documento con GRILLO.
    Senza accettare le parole che si dicono e il merito le cose che stiamo diffondendo: avvero due temi di attualità per la salute e le tasche (il costo della raccolta dei rifiuti è cresciuto del 22% nell’ultimo anno!) dei cittadini.

    Con alcuni di loro sono riuscito a dialogare (pure con il gruppo socialisti- comunisti, che mi conoscono, presenti su un lato della piazza e due di loro hanno preso la Gazette).
    L’ho detto a Carlo e agli altri, per me la cosa che mi da più soddisfazione è quando chi rifiuta di ricevere il documento, perché contrario a Grillo, accetta seppur di malavoglia il confronto e alla fine lo prende perché si è convinto di ciò che dico: l’importante è ascoltare e capire se quello che dice Grillo è una verità o meno.

    Elìa

  5. Bernabe' Simone Says:

    Questi comici sono andati e vanno bene cosi. La loro esagerazione è espressione di anni di mal governo, di cittadini stufi di aver dato soldi e fiducia e tempo a persone che non se lo meritano.
    Non facciamo confronti tra comici e politici non è il nostro compito, Grillo ci ha detto SVEGLIA CITTADINI!!!! io non mi candido, non sarebbe coerente con quello che sto portando avanti, ma sono con voi a combattere questa dura battaglia, ascoltate le mie parole e giudicatele e cercate di fare qualcosa per voi stessi, è ora che prendete in mano voi la vostra vita perchè le persone a cui l’avete affidata fin’ora sono riusciti solo a peggiorare le cose.
    Il merito di GRILLO è aver dato una scossa alle coscienze di ognuno di noi,
    non aspettiamoci sempre qualcosa da lui e non pensiamo che abbia sempre la risposta ai nostri problemi, poniamoci dentro di noi una domanda:
    Cosa possiamo fare noi di concreto per riuscire a migliorare la vita della nostra città e del nostro paese?
    Non esiste piu’ destra e sinistra i partiti come dice lui sono morti da tempo,
    la partitocrazia è morta ma la buona politica si puo’ ancora fare.
    Il nostro obbiettivo come gruppo per Villafranca credo sia proprio ritrovare i valori giusti con cui si deve andare avanti, l’onesta di capire cosa serve veramente a Villafranca e cosa invece viene fatto solo per interesse personale o per speculazione.
    Questo è il mio scopo in questo gruppo e spero di trovare tanti cittadini che come me trovino la forza di dire quando serve BASTA!.
    Stessa cosa penso per la Guzzanti, ha esagerato sicuramente ma pensiamo che forse le sue parole sono la cosa minore, andiamo oltre questo guardiamo l’indulto, il lodo Alfano, gli interessi ad personam guardiamo come sta andando il nostro paese e il silenzio consenso di tante cariche politiche questo è il vero problema.

  6. Elìa Says:

    Inoltre va dato il giusto risalto alle note di Carlo sulla città chiusa per ferie.

    Domenica, abbiamo visto la novità dei poliziotti a cavallo in perlustrazione per la città e al pomeriggio si doveva svolgere (credo che si sia svolta) la manifestazione davanti al municipio promossa da esponenti del movimento gay e della sinistra veronese (!) – un evento contro le decisioni inopportune del sindaco, che non passerà inosservato in Consiglio comunale -.

    Pure la politica locale è in ferie (salvo AN e il consigliere Ortombina, in appoggio ai giovani di forza Nuova) e perdura l’indifferenza di quasi la totalità dei cittadini: penso sia calzante l’interrogativo di Carlo ” …. la scelta di chiudere la città è stata presa solo negli ultimi giorni, in fretta e furia, per cercare di far passare inosservata la manifestazione dei circoli omosessuali davanti al comune contro il Sindaco?”

    Elìa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: