Primi passi

by

Riciclare

Il sindaco Mario Faccioli ieri sera (minuto 47 del video prima parte):

(…) Il servizio [di raccolta e conferimento rifiuti a Villafranca, ndr] non è sufficiente, siamo circondati, tutti oramai hanno adottato il porta a porta, noi stiamo approntando 1, 2, 3 progetti uno diverso dall’altro e poi insieme ci confronteremo per scegliere quale sia il migliore rispetto all’altro, che porti beneficio con l’aumento della raccolta differenziata, salvo che a livello di consorzio di bacino Verona 2 si dovra’ fare comunque una scelta che è legata agli ATO e che e’ legata a Ca del Bue. Io sono molto critico su CA’ DEL BUE perche’ i costi attuali di Ca del Bue li ritengo negativi per quanto riguarda il conferimento. Non voglio far pagare ai miei cittadini uno sforzo, qualora prendessimo delle decisioni importanti, da un porta a porta o un mezzo porta a porta quale saranno, mi vedo molto scettico perche comunque con quel tipo di strategia non vedrei quei benifici utili ritornare sul Comune se non che la mia tassazione rimane quella. Pero’ e’ evidente che di fronte ad una posizione provinciale dobbiamo tutti confluire in un ATO unico o in uno dei tre. Non c’e’ soluzione diversa. Anche per la razionalizzazione dei costi. E su questo tema che ragioniamo, e’ un ambito provinciale nel quale si sta discutendo politicamente quale che sia la miglior strategia per l’interesse dei cittadini. Noi stiamo lavorando, abbiamo portato le nostre preoccupazioni. Ha preso piede anche Alessio Adami su questi temi, li sta seguendo, stiamo facendo le nostre valutazioni. Nel momento che avremo il quadro complessivo economico e politicamente vantaggioso prederemo le nostre decisioni di merito [alla convenzione con il consorzio di Bacino Verona 2, Ndr]. Non credo riguardi comunque questa società. In tutti i comuni di centro dx e centro sx si sta ragionando su quali dovranno essere le scelte future per il nostro territorio: discarica o non discarica, Pescantina chiusa, riaperta, nuova discarica. Ragionamenti che stiamo affrontando con molta preoccupazione perche’ gli scenari oggi sono diversi. Da un punto di vista di posizione ma anche economico. Facciamo sacrifici, ma poi la gente non ci capisce. Ca del bue 130 euro, perchè calmierato dalla Regione può andare a 140 euro a tonnellata in confronto ai 70 che pagavamo a Pescantina. Valuteremo quali sono le strategie migliori all’interno di tutti i comuni del bacino Verona 2. (…) Faremo anche valutazioni territoriali. (…) Prenderemo decisioni serie, prima di settembre sicuramente.

Parliamo di soldi, lasciamo perdere per un attimo (senza dimenticarli, sia chiaro) i problemi sanitari legati all’incenerimento dei rifiuti.

Parliamo di quanto possono diventare redditizzi i nostri rifiuti se riusciamo a portarli alla fine del ciclo del recupero come materia prima-seconda, scopriamo quanto valgono sul mercato nazionale ed europeo (a Vedelago abbiamo imparato tanto su questo aspetto del ciclo dei rifiuti)!

Le parole di Faccioli sono importanti: sabato cercheremo di prendere appuntamento con l’assessore all’ecologia Adami (informalmente abbiamo un preaccordo) per dare un contributo. Parleremo di una sistema di gestione del ciclo dei rifiuti che abbiamo visto di persona, di un modo economicamente conveniente di organizzare il ciclo dei rifiuti a livello provinciale che fa risparmiare i cittadini e fa bene all’ambiente. Speriamo che sia presente anche il sindaco, visto il suo ruolo doppio di sindaco e consigliere provinciale.

Annunci

Tag: , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: